I° Interzonale del Nord - Recco 18 e 19 marzo

RECCO - Il 18 e 19 Marzo si apre la stagione Fireball 2017 con un appuntamento imperdibile per il Fireball del nord.

La prima regata del Campionato Interzonale del Piemonte Lombardia Liguria e Toscana.

La regata, patrocinata dal Comune di Recco, è organizzata dai circoli Club Vela Sori A.S.D. e dal Club Amici Vela e Motore A.S.D. ed assegnerà il primoTrofeo Challenge Perpetuo MAURIZIO SALVI. In regata oltre ai Fireball ci saranno i Laser Standard, Laser Radial, Laser 4.7.

Download
BANDO FIREBALL_Recco 18-19 marzo.pdf
Documento Adobe Acrobat 105.4 KB

I° Nazionale - Y.C. Chiavari 1 e 2 aprile

CHIAVARI - Il primo appuntamento nazionale Fireball 2017 si terrà come di consueto allo Yacht Club Chiavari nell'ambito della regata 50 Anni di Derive, riservata alle Classi Fireball, Contender, Strale e Laser (Standard, Radial e 4.7).

Per partecipare è indispensabile inviare la prescrizione al circolo come indicato nel bando qui sotto.

Per i regatanti e gli accompagnatori, sabato 1° aprile, è prevista una cena a buffet presso il ristorante dello Yacht Club (18euro). E non è uno scherzo!

 

Download
BANDO Regata per Derive 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 377.3 KB

La Stagione Fireball 2017

Rebecca e Giacomo Fiore al Campionato Europeo Fireball 2016 - Y.C. Acquafresca Brenzone
Rebecca e Giacomo Fiore al Campionato Europeo Fireball 2016 - Y.C. Acquafresca Brenzone

Anche quest'anno i Fireball italiani potranno contare su una stagione ricca di regate che inizierà in Liguria con due appuntamenti (interzonale e nazionale). Nella splendida Recco il 18 e 19 marzo saremo ospiti del I° Trofeo, organizzato dal Circolo Amici della Vela in memoria dell'ex Presidente Maurizio Salvi, e due settimane dopo (1-2 aprile) torneremo allo Y.C. Chiavari per il classicissimo primo appuntamento nazionale valido per la ranking (50 Anni di Derive).

A fine aprile, l'evento al quale nessun fireballista può mancare: la Festa per i primi 50 anni dell'Associazione Italiana Fireball!
Dal 29 aprile al I° Maggio sul Lago di Viverone, ben 3 circoli storici (AVNO, CNT, LNI Torino), che hanno visto nascere la Classe nel lontano 1967, organizzano la II° Nazionale (29 e 30) e la II° Interzonale del nord (I°maggio) che saranno accompagnate da brindisi, cene, premi a sorteggio e prodotti tipici locali, per tutti coloro che vorranno interevenire per ricordare insieme la storia di questa fantastica classe. Tutti i Fireballisti, passati, presenti e futuri sono invitati a partecipare, sia in acqua che a terra.
La cena di gala si terrà sabato 29 aprile presso l'Agriturismo Tra Serra e Lago Via Morzano, 31 - 13883 Roppolo (BI) www.traserraelago.it dove, per chi lo desidera, è già possibile riservare diverse tipologie di stanze (da 1 a 4 posti) con uno sconto del 10%.

Unione Velica Maccagno - Campionato Italosvizzero 2016
Unione Velica Maccagno - Campionato Italosvizzero 2016

Il 20 e 21 Maggio, alla LNI di Chiavari si terrà il III° appiuntamento interzonaledel Nord, mentre il 28 i Fireball del Lazio si sfideranno sul Lago di Braccianopresso il Planet Sail. A Giugno (10 e 11) torneremo al Marina di Salivoli con una Nazionale insieme alla classe Vaurien, ospiti del C.V. Piombinese che ci attende con uno scivolo galleggiante tutto nuovo e un splendido campo di regata. 
A fine mese poi, dal 24 al 25, sul Lago Maggiore, a Maccagno, incontreremo i Fireball d'oltralpe nel classico Campionato Italosvizzero valido come IV° Interzonale del nord, mentre, sempre il 25 giugno, a Vigna di Valle (ALI6) si terrà il II° appuntamento Regionale del Lazio.
luglio (16) III° Regionale del Lazio allo Y.C.Bracciano Est e IV° Nazionale insieme alle Classi Vaurien e S, presso il C.V.Marina di Massa (22-23).

leggi di più

Proposte di modifica al regolamento di stazza

La Classe Fireball UK sta proponendo due cambiamenti del regolamento di stazza che saranno votati il 12 febbraio nella riunione del Consiglio della Fireball International.

La prima proposta riguarda la possibilità di utilizzare il doppio tangone per lo spinnaker: la proposta la trovate a questo link 

Twin poles proposal

 La seconda proposta riguarda la possibilità che anche il timoniere possa indossare una braga del trapezio: la proposta la trovate a questo link Dual harnesses

Potete esprimere la vostra opinione scrivendo a classe@fireball-italia.it

Gli auguri del Presidente Donald U. Cocuzza!!!


Buone feste dalla Fireball Italia!


Thomas Gillard e Richard Anderton sono i Campioni Mondiali Fireball 2016



La meglio gioventù!

Le giovani promesse della Fireball Italia
Le giovani promesse della Fireball Italia

È stata la nota più  lieta del 2016, la speranza più concreta per il futuro, la novità più invidiata dalle altre Classi nazionali: la meglio gioventù italiana ha rappresentato più del 36% * delle presenze alle regate nazionali Fireball!

Non solo quantità, ma pure tanta qualità: Zorzi/Maero trionfano in 2 Nazionali e perdono per un soffio la Ranking List, Tentoni/Tondella riportano Iaia alla vittoria in una regata Nazionale, la debuttante Aurelia Fugaldi timona sul podio la verdina Handy-Capp e, infine, come tacere i costanti progressi dei fratelli litigarelli Fiore?

Si va dai 14 anni di Cristiano Quaregna, per finire con i quasi 30enni barbudos Mattia Bordon e Alberto Tentoni, passando per le miss della classe, Rebecca flower-Fiore e Beatrice Gill-One.

La salute della Fireball Italia si valuta anche dal mix di regatanti: l’esperienza e la storia dei sessantenni, lo zoccolo duro di 40-50enni e la forza fisica ed esuberanza dei giovani.

Ma la capacità di attrarre nuovi equipaggi e di fare gruppo, di divertirsi insieme e combinare guai (in acqua…) è tutta dalla parte di questi giovani ragazzi che stanno diventando forti e tanti!

Sperando di essere ancora più “giovani” l’anno prossimo, buon vento a tutti

Umberto Cocuzza

 

*19 timonieri + 27 prodieri <30 tra i 63 partecipanti alle regate di Ranking List

48/(63 * 2)  * 100 = 36.5%

Giorgio Leone è il nuovo Delegato del Lazio

Giorgio Leone al timone del suo Fireball ITA14953 CIRISIAMO
Giorgio Leone al timone del suo Fireball ITA14953 CIRISIAMO

ROMA - Nella riunione Fireball di IV zona del 18 novembre u.s., Giorgio Leone è stato nominato nuovo Delegato Fireball IV Zona.

Subentra a Luca Campati il quale ha ricoperto questo incarico dal 2012, assicurando un impegno eccellente, non solo sul piano organizzativo, ma offrendo le sue preziose competenze anche nell'attività operativa per il ripristino delle barche sociali e nel supporto ai soci che necessitavano di un aiuto per il restauro del proprio Fireball.

Gli impegni della sua nuova famiglia, lo hanno tenuto lontano dalla vela negli ultimi mesi e, di comune accordo, abbiamo deciso di cercare un socio che ne raccogliesse il testimone.

In attesa del suo rientro, rivolgiamo un grande grazie a Luca da tutti noi!

Giorgio Leone è sul Fireball dal 2002, è un tenace regatante a livello nazionale e internazionale, è il timoniere Campione Italiano 2015 ed ha una lunga esperienza velica maturata come prodiere nella classe... 470! (non si può essere perfetti...).

Buon lavoro e buon vento a Giorgio!

Con Giorgio, l'attività zonale è stata immaginata in equilibrio con quella nazionale e verterà su 6 giornate articolate in 3 weekend (maggio - giugno - luglio) durante i quali:

  • il sabato sarà dedicato all'allenamento (messa a punto delle barche - prove in acqua - mix degli equipaggi) e ad una cena presso lo Y.C.Bracciano Est organizzata, a turno, da Letizia Monosilio, Vincenzo Roselli e Maurizio Leone;
  • la domenica ci vedrà impegnati in una regata scelta tra quelle organizzate nella Zona.

Questo schema, naturalmente, potrà essere replicato in ulteriori weekend.

 

A breve, su questo sito, verrà completato il calendario 2017 con l'inserimento delle regate di IV zona che Giorgio avrà concordato con i Circoli. Al momento abbiamo ricevuto, ed accolto, l'invito dell'ALI6 per una regata, insieme ai 470, il 25 giugno.

L'incontro è stato anche l'occasione per ricordare l'impegno che anche i soci di IV zona hanno offerto per la realizzazione del libro sui 50 anni della Fireball Italia, rendendosi disponibili per interviste e fornendo materiale fotografico.

La raccolta delle testimonianze e della documentazione si concluderà a fine novembre per avviare la fase di costruzione e impaginazione del libro che sarà disponibile in occasione della Festa organizzata a Viverone il 29 aprile 2017.

Ciao Beppe!

Beppe Zanone su ITA12754-Superfeet con Erik Campo a prua. Dietro Zanillo e Mattia Bordon.
Beppe Zanone su ITA12754-Superfeet con Erik Campo a prua. Dietro Zanillo e Mattia Bordon.

TORINO - Tutti conoscevamo quel negozio in via Monferrato.  

Tutti appena possibile facevamo un piccola deviazione per andare trovare Beppe.

Quel colorificio era diventato un punto di ritrovo, di confronto, di cazzeggio per tutti i fireballisti torinesi.

Conobbi Beppe Zanone nel 1985 quando dopo un breve corso di deriva mi convinse ad interessarmi al fireball, deriva bellissima e classe, già allora, molto attiva.

Nell’87 a prua della sua mitica barca australiana "Superfeet" feci il campionato italiano e il mondiale in Bretagna e il ricordo di quella vacanza, con le nostre famiglie, è ancora molto vivo.

Tante persone nel tempo fecero equipaggio con lui poi Erika, sua figlia, divenne per lunghi anni la sua fidata prodiera.

Fu sempre Beppe che, dopo un periodo di abbandono, mi convinse a tornare a gareggiare col fireball con mio figlio a prua.

Era paziente, instancabile, volitivo. Riusciva a convincere e a coinvolgere. Era riservato e discreto.

Mi confidò la sua malattia solo nel 2012, quando partecipò con Mattia al campionato europeo a Bracciano pochi giorni dopo aver finito un ciclo di chemio.

Della malattia non ne parlava, non voleva tristezza attorno a se, ma ha fatto di tutto per sconfiggerla.

Abbiamo saputo della sua morte una piovosa mattina, mentre ci preparavamo all’ultima regata della stagione, lasciandoci tutti sgomenti.

Ciao Beppe, ci mancherai. Mi mancherai.

Zan

Nell'Occhio del Ciclone

RAPALLO - Ultimo appuntamento per la stagione Nazionale  Fireball nel classicissima Criterium Invernale di Rapallo giunto alla 35esima edizione.

14 gli equipaggi sulla linea di partenza insieme a Dinghy, Laser, D.One e Finn.

In palio c’è il Trofeo Ranking Fireball (il famoso piattone d’argento) che dal 1995 è attribuito al timoniere che ottiene i migliori risultati in tutte le regate nazionali, Campionato incluso. Quest’anno poi, il premio è affiancato da un altro Trofeo riservato ai prodieri e istituito dal nuovo Presidente della Classe Umberto Cocuzza.

Alla vigilia, in testa, con 6 punti di vantaggio, ci sono i gardesani Steven Borzani e Matteo Brescia, su ITA14895 Phenobarbital, che hanno realizzato una stagione eccellente, ma dietro c’è chi spera di sovvertire il risultato contando su uno di quei classici imprevisti che caratterizzano lo sport della vela e lo rendono così affascinante.

 

Le previsioni meteo non promettono nulla di buono ma il Comitato conosce bene la zona e avvia rapidamente le procedure di partenza con l’obiettivo anticipare la perturbazione in arrivo.

Molti Fireball, in piena “trance agonistica”, partono prima del colpo di cannone e procurano subito un richiamo generale che li fa finire in coda nella lista di partenza.

La prova è caratterizzata da un vento leggero e a chiazze, con salti anche di 10 gradi, che permette di rimescolare continuamente le posizioni, fatta eccezione per Lippolis-Cocuzza su ITA14919 LaVis, che, a sorpresa,  prendono il comando e mantengono il piazzamento fino all’arrivo… o meglio… quello che loro credevano essere l’arrivo!

Concluso il secondo lato di poppa, infatti, l’equipaggio torinese mette la prua verso la barca Comitato desiderosi di portare all’incasso l’impegno profuso sino ad allora, ma, forse per una errata lettura delle istruzioni di regata, o per carenti basi di aritmetica, “dimenticano” di effettuare gli ultimi due lati del percorso e, come "moderni pifferai magici", si portano dietro, metà della flotta che incautamente ripone fiducia nelle loro capacità tattiche.

L’equipaggio che li segue invece, (ITA15057 Satanasso con l’inedita coppia Andrea Minoni-Zanillo Bordon) prosegue regolarmente la regata seguiti dall’altra metà della flotta (che, probabilmente più acculturata, aveva letto e persino capito le istruzioni di regata, ndr.).

A pochi metri dall’ultima boa di bolina però il vento si ferma come accade nell’occhio del ciclone, per poi girare di 180° con Zorzi-Maero su ITA14383 Lupo Alberto che ne approfittano per prendere il comando e iniziare una lunga galoppata, sempre di bolina verso l’arrivo, sotto incessanti scrosci di pioggia e forti raffiche oscillanti.

Al terzo posto di piazzano, Mattia Bordon con al timone la giovane siciliana Aurelia Fugaldi esperta laserista trapanese per la prima volta al timone di un Fireball.

La prima giornata si conclude con questa unica prova, ma soprattutto con una eccellente cena di gala offerta dal Circolo Nautico Rapallo capitanato dal vulcanico Marco Cimarosti.

 

La seconda giornata si presenta piovosa e incerta e si apre con una triste notizia: la scomparsa di Beppe Zanone, velista  torinese che con la sua passione e la sua squisita disponibilità è stato uno dei protagonisti della classe negli ultimi trent’anni. I volti sono tristi, ma attraverso i racconti di chi lo conosceva bene è l’occasione per ricordarlo e per farlo conoscere ai più giovani.

Barche in acqua!” è il segnale che costringe tutti al presente e, per qualcuno, alla possibilità di ribaltare il risultato della prima giornata: perché, sulla carta, al momento, i favoriti della vigilia (Borzani-Brescia) hanno perso il podio della ranking superati da Zorzi Maero!

Il vento è girato e viene da terra ma salta come una ballerina di can-can e le prove si rivelano incerte e combattute come il primo giorno.

Eolo però ne concede solo due, prima di revocare completamente la propria intermittente diponibilità, vinte, rispettivamente, da Lippolis-Cocuzza (questa volta regolarmente) e da Zorzi-Maero.

In assenza di una quarta prova (e del relativo scarto) i piazzamenti confermano sul podio gli equipaggi della prima giornata. Ma Borzani-Brescia riescono a rimettere le mani sul Piattone grazie ad un solo punto conquistato nell’ultima prova e nell’ultimo metro superando Minoni-Bordon sulla linea d’arrivo.

Da segnalare il piazzamento della giovanissima timoniera Rebecca Fiore della ASD Il Pontile di Genova, la quale, in compagnia della coetanea prodiera Cecilia Bruno dello Y.C. Italiano, chiude al settimo posto e accumula i punti necessari a conquistare il 6° gradino della ranking nazionale.

Tra le new entry da notare l’esordio, con una barca tutta sua (ITA13472 Betelgeuse), del 14enne Cristiano Quarengna del C.N.Torino, per l’occasione in compagnia della bravissima laserista Alice Foti della L.N.I Chiavari.

E infine il ritorno alle regate Fireball di Luca Etiopi del C.N.Castiglioncello dopo l’acquisto di ITA14833 e esordio, in una gara nazionale, del pavese Andrea Arrigoni con il “veteranoLorenzo Rondelli su ITA 12011 Kariyana uno scafo inglese degli anni settanta appena restaurato e con il tubo lancia spi sulla prua come usava allora.

Un gran finale nella premiazione, ospitata dal’Hotel Europa con un sontuoso buffet, e arricchito dal sorteggio di molti premi offerti dagli sponsor, tra i quali spicca uno scooter. I Firebulli però devono “accontentarsi” di borse, occhiali, e bottiglie di champagne.

 

Ma anche altri premi contribuivano alla tensione attorno alla competizione: quelli più ambiti dell’anno 2016, “Basola d’oro” e “Disonesto 2016” dovevano essere ancora assegnati. Per il più ambito fra i due (Disonesto, ndr.) il pretendente più papabile, Carletto, si era infortunato ad un ginocchio mettendo in forte dubbio la sua partecipazione, e le bandiere gialle accumulate durante la stagione potevano non essere più sufficienti a garantirgli la vittoria. Questa difficoltà del capolista ha spinto i diretti inseguitori a tentare il colpaccio, con una lotta senza confine, a base di incroci forzati mure a sinistra, ingaggi in boa ben dentro le 3 lunghezze con conseguenti carambole, pompaggi indiscriminati e tocchi di boa delicati fino a ‘scavalcamenti’ della boa d’arrivo.

Questi exploit hanno messo in dubbio le precedenti azioni e costretto i giudici ad un lavoro extra per stilare la classifica finale.

La “Basola d’oro”, premio dalla motivazione variabile, invece è tutto da giocarsi. Il campo di regata, di difficile interpretazione, nella prima prova della domenica, ha gettato le basi per ulteriori candidature fra cui quella dell’equipaggio presidenziale ufficiale Cocuzza Lippolis , Tentoni Maero, Fugaldi Bordon, e Quaregna Foti per aver scelto la partenza in barca comitato nonostante il contro-start fosse fortemente avvantaggiato al di là di ogni ragionevole dubbio. Le assegnazioni avverranno nel 2017.

Al prossimo anno!

Download
Ho conosciuto Beppe Zanone.pdf
Documento Adobe Acrobat 167.4 KB
Download
Se un week end d'inverno un viaggiatore.
Documento Adobe Acrobat 1.3 MB


Dal Garda con furore!

Steven Borzani e Matteo Brescia vincono la Nazionale di San Vincenzo 2016.
Steven Borzani e Matteo Brescia vincono la Nazionale di San Vincenzo 2016.

SAN VINCENZO - Un gran bel fine settimana all'insegna del bel vento, bel tempo, belle onde, simpatia e accoglienza top al CN San Vincenzo per la penultima RN valida per la Ranking List , manifestazione cui la classe mancava da tre anni e questa volta insieme alla frizzante classe Vaurien.

Rinnovate coppie si affrontano in questa tappa: Andrea Minoni porta a prua Marco Maero, il buon Massimo Dinale invece scende in acqua con Angelo Tonelli. Pronti, via!

Lo scirocco previsto dai posaboe non tarda a prendere intensità; si scaldano i muscoli gia' ben prima dell'uscita dal porto con una serie infinita di virate per superare la diga foranea. Al di fuori e' uno spettacolo: vento teso, onda poco formata, raffiche e un cielo che alterna sole e nubi minacciose; si capisce fin da subito che non sara' "per bavettari... Attenzione!".

Percorso a quadrilatero al limite della spiaggia, linea ridotta, scarsoni in agguato. Prima prova molto serrata con Borzani, Leone, Minoni e Dinale attaccati, ma gia' alla seconda bolina si delineano le forze in gioco: passano a condurre Borzani-Brescia M. con Giorgio Leone e Vincenzo Roselli a incalzare, poi il nostro segretario di Classe Andrea e Massimo Dinale a chiudere il quartetto. Nel finale di prova Alberto Tentoni-Andrea Tondelli scuffiano alla grande e a rimetterci una lussazione alla spalla è Andrea; la loro regata finisce cosi, ma fino a domenica sera rimarranno a farci compagnia.

Nella seconda prova i gardesani si involano e sostanzialmente l'arrivo è la fotocopia della prova precedente. con Minoni-Maero che, partiti ultimi per rimediare ad un OCS, scelgono la bolina opposta a tutti e recuperano fino al terzo posto. Nella lunga pausa prima della terza prova molti ne approfittano per planate spettacolari anche senza spi. L'ultima prova del sabato è da cartolina: il mare si fa' bianco e il sole regna sovrano, ma e' ancora un primo di giornata per Steven & Matteo, con Massimo Dinale in gran spolvero a sopravvanzare Andrea Minoni. In virtu' di questo risultato sara' bagarre il giorno successivo per il podio più basso.

Al rientro le nubi scateneranno un bell'acquazzone che si protrarra' fino a tarda notte. Ma domenica la pioggia è un lontano ricordo, cosi come il vento purtroppo...... La mattinata passa tra disanime tecniche e programmi futuri con il mare piatto. Prima dell'una pero' ecco che il maestralino invocato dai locali giunge; bravi tutti a scendere in acqua rapidamente e il Comitato a dare la partenza.

Le condizioni non sono semplici: onda ripida e fastidiosa, corrente, buchi di vento; tuttavia e' un bel duello serrato tra Leone e Borzani, con i romani che vanno a vincere con caparbieta'. Dinale e' terzo e Minoni quarto. Ultima prova sara' decisiva per il terzo posto. Il maestrale scende, l'onda sale e le condizioni diventano per "bavettari DOC". Ultima prova difficile che vede far capolino finalmente Letizia Monosilio nei primi di testa; a testa bassa Minoni e Maero tengono botta e vincono alla grande. Nonostante il secondo posto, Dinale-Tonelli escono dal podio.

Buona la serie di Rebecca e Giacomo Fiore fermati da un'avaria nella terza prova. Da segnalare l'esordio in acqua salata del giovanissimo Cristiano Quaregna (14 anni!), del C.N.Torino, al timone di una barca sociale insieme a Cecilia Bruno dello Y.C.Italiano.

Classifica finale col primo posto dei portacolori di FVDesenzano e NWGSailing Campione sul Garda, Giorgio Leone e Vincenzo Roselli tenaci al secondo e Minoni-M.Maero a chiudere il podio.

Pasta party di livello, premi e omaggi alla premiazione a coronare due giorni di eccellente ospitalità da parte del C.N.San Vincenzo guidato dal Presidente Alessandro Placido e dal D.S. Amedeo Barbara (già Segretario della Classe Vaurien).

Gran finale, il 22 e 23 ottobre, con la Nazionale di Rapallo!

RAPALLO - In occasione del 35° CRITERIUM INVERNALE il 22 e 23 ottobre, si concluderà la stagione Nazionale della Classe Fireball.  La regata, quest’anno, sarà valida anche come ultima prova di RANKING LIST zonale per le classi Fireball, 420 e Dinghy. Prevista l’affluenza di oltre 150 equipaggi provenienti da tutta Italia e dall’estero. Nella classe D-ONE è atteso il neo campione del mondo Mario Rabbò, portacolori del Circolo Nautico Rapallo.  

Migliorata rispetto alle edizioni precedenti la logistica a terra, e per la ricorrenza della 35ma edizione sarà particolarmente ricca la serata di sabato dedicata agli equipaggi, nonché il cocktail di chiusura e l’estrazione premi per i presenti alla premiazione, tra cui, primo estratto, un CICLOMOTORE.   Buon vento a tutti!     -    E’ RICHIESTA LA PREISCRIZIONE ALLA REGATA 

Marco Cimarosti - Organizzazione e comunicazione - Circolo Nautico Rapallo

Download
bando CRITERIUM INVERNALE 16 RRR.pdf
Documento Adobe Acrobat 242.6 KB
Download
entry form CRITERIUM INVERNALE 16.pdf
Documento Adobe Acrobat 144.5 KB

Miracolo a Bracciano!

Letizia Monosilio e Francesco Ganimede - Vincenzo Roselli e Andrea Minoni - Paolo Puissa e Maurizio Milia
Letizia Monosilio e Francesco Ganimede - Vincenzo Roselli e Andrea Minoni - Paolo Puissa e Maurizio Milia

TREVIGNANO R. - Un inatteso allineamento dei pianeti ha portato ben 6  equipaggi fireball della IV zona a ritrovarsi, tutti insieme, nella medesima giornata e nello stesso orario, per contendersi l'ultima regata regionale della stagione.

Sul Lago di Bracciano, 15 nodi da SW con raffiche da 18, hanno offerto un campo di regata divertente e sfidante gestito al meglio dallo Yacht Club Bracciano Est che ospitava contemporaneamente anche i FJ, i 4000 e i Laser master.

 

Sul podio Andrea Minoni il quale, insieme all'ex Campione italiano Vincenzo Roselli, piazzava 3 inequivocabili primi a bordo di ITA15057-Satanasso.

A seguire, Paolo Puissa e Maurizio Milia su ITA14965, tornati finalmente in acqua dopo una lunga assenza, seguiti da Letizia Monosilio e Francesco Ganimede su ITA14491.

In classifica, un ottimo 4° posto per l'esordiente Adriana Curcio a prua del Campione regionale Fabio Palermi vittime di una sfortunata scuffia proprio alla fine dell'ultima prova. Da segnalare il rientro di Vittorio Mattea con Ruben Sabbadini a bordo di ITA 14741-Lancillotto, storico protagonista delle regate Fireball, e il ritiro, alla 2° prova, per una serie di avarie, di Maurizio Leone e Luca Campati, i quali, dopo essersi già ritirati per la rottura degli agugliotti nella regata regionale di giugno, avevano preso in prestito la barca di Giorgio Leone confidando, ingenuamente, nelle sue indubitabili qualità di manutentore: una serie davvero sfortunata, quest'anno, per i pluricampioni italiani!

Prossimo appuntamento, la Nazionale a San Vincenzo (LI) 1 e 2 ottobre.

Nazionale San Vincenzo: tracking con  RaceQs!

SAN VINCENZO - Per la regata Nazionale al C.N.San Vincenzo del 1 e 2 ottobre, invitiamo tutti ad utilizzare il servizio gratuito di tracking RaceQs

Per usarlo occorre scaricare l'app sul proprio smartphone e registrarsi sul sito, fissare il telefono in barca in posizione orizzontale dentro una custodia stagna di buona qualità, attivare l'app e il GPS prima della partenza.

In questo modo sarà possibile registrare la propria regata e tutti i dati di vento,  velocità etc.

Una volta a terra, dopo aver scaricato i dati via internet sul sito, sarà possibile rivedere la regata e il proprio tracciato in 3D.

Il link alla pagina della regata è il seguente.

Per info potete contattare il delegato Steven Borzani che lo ha già utilizzato.

Bertini Cocuzza vincono l'Interzonale al Campionato ItaloSvizzero

Enrica Bertini e Umberto Cocuzza si ITA14919 La Vis
Enrica Bertini e Umberto Cocuzza si ITA14919 La Vis

MACCAGNO - I campioni Europei 2016 Claude Mermod e Reudi Moser si aggiudicano anche il campionato svizzero Fireball 2016 vincendo 9 prove su 10! Nel Fireball gli equipaggi misti sono di alto livello e lo dimostrano le classifiche; al secondo posto Kurt Venhoda - Sonja Zaugg e al terzo posto Christina Hardi Landerer in coppia con il fratello Cedric Landerer. Misto anche il primo equipaggio italiano giunto in 12° posizione con Enrica Bertini e Umberto cocuzza.  La collaborazione tra l'UVM, la SUI Sailing e lo Yacht club Romanshorn ha permesso di creare un bell'evento che ha soddisfatto tutti i partecipanti.

Download
Rondelli al Campionato Svizzero.pdf
Documento Adobe Acrobat 13.0 MB

Autunno caldo: gli appuntamenti imperdibili per i Fireball italiani

Alberto Tentoni e Beatrice Gillone su ITA13119
Alberto Tentoni e Beatrice Gillone su ITA13119

 

La seconda parte della stagione Fireball inizia sul Lago di Bracciano dove, in occasione della classicissima "Settembre sul Lago" domenica 4 settembre è prevista la 4° regata regionale del Lazio presso il circolo A.V.V.V., alla quale seguirà il 5° appuntamento previsto allo Y.C.B.E. domenica 18.

 

Al nord una occasione da non perdere: dal 8 all'11 settembre: Campionato italosvizzaro valevole anche per l'assegnazione del titolo nazionale d'oltralpe. La regata, secondo appuntamento interzonale, si disputerà sul Lago Maggiore presso il Circolo UVM.
Il calendario nazionale invece, prosegue l'1 e 2 ottobre in Toscana dove, insieme alla classe Vaurien, i Fireball torneranno nella sede storica del C.N.San Vincenzo, all'interno del porto con una piacevole accoglienza a terra e due auspicabili giornate di splendida vela in mare.
Sempre in ottobre, il 22 e 23, l'ultimo appuntamento nazionale presso C.N.Rapallo, dove i Fireball disputeranno anche la terza regata interregionale del nord e saranno accolti dalla consueta eccellente ospitalità del prestigioso circolo ligure.

4 Settembre - 4° Regionale IV zona - Lago di Bracciano A.V.Vigna di Valle 

8 - 11 Settembre - Italosvizzero - 2° Interzonale I II XIV XV U.V. Maccagno 

18 Settembre - 5° Regionale IV zona - Lago di Bracciano Y.C. Bracciano Est 

1 - 2 Ottobre - Nazionale - San Vincenzo C.N. San Vincenzo 

22 - 23 Ottobre - Nazionale - 3° Interzonale I II XIV XV - Rapallo C.N. Rapallo

Download
bando_settembre_sul_lago_2016.pdf
Documento Adobe Acrobat 107.2 KB
Download
NoR Fireball d'Oro.pdf
Documento Adobe Acrobat 867.3 KB
Download
Bando Zonale 4000 FJ Fireball Trofeo Est
Documento Adobe Acrobat 439.6 KB
Download
BdR_I naz. San Vincenzo.pdf
Documento Adobe Acrobat 227.2 KB

Campionato Italosvizzero - Maccagno 8-11 settembre

MACCAGNO -  Quest'anno la tradizionale regata zonale organizzata dall'Unione Velica Maccagno sarà anche valida per l'assegnazione del titolo nazionale della Swiss Fireball.

Un appuntamento da non mancare per regatare con gli eccellenti equipaggi d'oltralpe e con il Campioni Europei in carica Mermod Moser.

Qui sotto il bando di regata.

Download
NoR Fireball d'Oro.pdf
Documento Adobe Acrobat 867.3 KB

Gli svizzeri Claude Mermod e Ruedi Moser vincono il Campionato europeo Fireball 2016

BRENZONE - Con una impressionante regolarità in tutte le condizioni, l'equipaggio svizzero Claude Mermod e Ruedi Moser si aggiudicano il titolo di Campioni europei Fireball 2016, dopo 10 regate disputate sul Lago di Garda nei primi 4 giorni di agosto.

In gara 55 equipaggi di Gran Bretagna, Cechia, Slovenia Francia, Belgio, Italia, Germania, ma anche da Namibia e Sud Africa.

Eccellente l'organizzazione dello Yacht Club Acquafresca, sia a terra che in acqua dove le mutevoli condizioni meteo hanno impegnato il Comitato in una intensa attività organizzativa per garantire regolarità e divertimento al tempo stesso.

Qui la classifica.

Qui le foto realizzate dallo svizzero Urs Haerdi.

 

Bracciano: uno splendido weekend per pochi intimi

Giorgio Leone ritira i premi della prima regionale
Giorgio Leone ritira i premi della prima regionale

TREVIGNANO R. - Uno splendido weekend di sole e vento ha ospitato i due appuntamenti regionali Fireball della IV zona. Lo Yacht Club Bracciano Est, ospitava infatti il recupero della zonale del 29 maggio e le prevista regionale del 10 luglio per un totale di 6 regate, disputate insieme alle classi FJ e Laser.

Eccellente l'organizzazione in acqua e accogliente quella a terra con due ottimi aperitivi al rientro.

Purtroppo solo 4 equipaggi in totale sulla linea di partenza che rendono, il punteggio non valido per la classifica regionale.

Nonostante ciò, la presenza di ben 3 ex Campioni di Classe ha reso le prove agonisticamente intense e divertenti, con frequenti capovolgimenti di fronte e con due importanti avarie nella giornata di domenica che hanno colpito gli agugliotti del timone di Maurizio Leone e Luca Campati, costringendoli al ritiro e le labbra di deriva di Giorgio Leone  

Ewa Szczerbowska e Fabio Palermi su ITA15054 Grisù vincono la III° regionale
Ewa Szczerbowska e Fabio Palermi su ITA15054 Grisù vincono la III° regionale

e Vincenzo Roselli, rallentandone il passo nelle ultime due prove.

La prima regata è stata vinta da Giorgio Leone e Vincenzo Roselli su ITA14953 Cirisiamo, mentre la seconda ha visto prevalere Fabio Palermi con Ewa Szczerbowska su ITA15054 Grisù.

Qui le classifiche.

Il prossimo appuntamento regionale sarà il 4 settembre presso la A.V.V.V. "Settembre sul lago".

9 e 10 luglio Y.C.B.E. prosegue il Campionato regionale del Lazio

TREVIGNANO R. -  Il 9 e 10 luglio prosegue il Campionato Fireball di IV zona allo Yacht Club Bracciano Est. Il sabato sarà recuperata la regata del 29 maggio rinviata per maltempo, ma anche chi non era iscritto potrà partecipare.

La preiscrizione è obbligatoria e dovrà essere effettuata comunicando non oltre le ore 24 del 5 luglio 2016 a mezzo email a info@ycbe.it : i nomi di timoniere e prodiere con relativi n. di tessera Fiv, il numero velico della imbarcazione e gli estremi della Assicurazione con relativa data di scadenza.

Qui sotto il Bando di regata.

Download
Bando Regata Nazionale F.J. 9-10 luglio
Documento Microsoft Word 61.5 KB

Urlatori alla riscossa!

Giorgio Leone e Fabio Palermi su ITA15054 Grisù
Giorgio Leone e Fabio Palermi su ITA15054 Grisù

TREVIGNANO R. - Finalmente è iniziato in acqua il Campionato regionale del Lazio, dopo il rinvio del primo appuntamento per condizioni meteo avverse.

Un percorso insolito per i Firebulli abituati a cimentarsi in più prove con andature classiche e bordeggi, e impegnati, questa volta, a darsi battaglia in un'unica lunga regata su un enorme triangolo tra Bracciano, Trevignano e Anguillara nella classicissima "Nastro Azzurro" giunta alla sua 41ma edizione.

Cinque gli equipaggi sulla linea di partenza, due dei quali, composti da ex Campioni italiani.

L'avvicinamento alla linea di partenza, davanti al circolo AVS, era agevolato dal gommone dell'YCBE e permetteva di arrivare appena in tempo per udire i segnali riservati ai catamarani.

Senza un attimo per pensare, i Fireball insieme agli altri doppi in gara (4000, Snipe, Vaurien), lasciavano a sinistra la prima boa per lanciarsi in una lunghissima poppa verso il molo di Trevignano, dove arrivavano primi, con netto vantaggio, la coppia Maurizio Leone-Luca Campati seguiti da un inedito equipaggio composto da Fabio Palermi e Giorgio Leone, e da Letizia Monosilio con Francesco Ganimede. Più distanziati, e appaiati, Andrea Minoni con Andrea Galli e Paolo Rossi con Mauro Panci.

Lasciata a destra la boa, le posizioni si distanziavano sull'interminabile bolina verso Anguillara con il vecchio Leone in testa di oltre 300 metri.

Giunti, però, in prossimità della boa, posizionata molto vicino alla spiaggia del paese, i pluricampioni, si bloccavano in un buco di vento e venivano raggiunti e superati da Palermi-Leone che non avevano mollato un istante grazie ad un perfetto "equilibrio acustico" tra le loro rinomate doti di "urlatori".

Nelle retrovie le distanze si erano ampliate e la flottiglia entrava tutta nell'ultimo lato, con il ponente che dava il meglio di sé e spingeva "gli urlatori" alla vittoria, seguiti da Leone-Campati, ancora increduli per il repentino capovolgimento di fronte.

Dietro però, Minoni-Galli non demordevano e, mentre Monosilio-Ganimede si tenevano alti, loro puntavano su una bolina più larga e veloce che gli consentiva di recuperare i 200 metri di distacco e di chiudere al terzo posto. Al 5° posto Rossi-Panci fortemente penalizzati dalla "curiosa idea" di tessere dei bordeggi laddove il bordo di bolina era obbligato.

Prossimi appuntamenti regionali Fireball in IV zona per il 9 e 10 luglio allo Yacht Club Bracciano Est.

Qui la classifica e i tempi.

Invito al Campionato Nazionale della Cechia

Lago Lipno - Cechia
Lago Lipno - Cechia

LIPNO - Per conto della Associazione Fireball Ceca, vorrei invitare i "firebulli" italiani al Campionato nazionale Ceco, che si tiene dal 2 al 6 luglio, al lago Lipno, Cerna v Posumavi. Lipno è una destinazione molto bella per la vela, si trova a sud ed è quindi il luogo più vicino per i velisti italiani. Si tratta di una grande opportunità di allenamento prima degli europei, ci aspettiamo circa 50 barche e delle regate competitive. Se c'è qualche equipaggio italiano che pensa di partecipare, saremo lieti di aiutarlo per l'organizzazione. I costi sono molto bassi, circa 50 euro quota di iscrizione, il campeggio e alberghi hanno buoni prezzi.

Potete contattarmi qui:  kuba.napravnik@centrum.cz.

I miei migliori saluti!

Jakub Napravnik (Commodoro Europeo Fireball)

Domenica 26 giugno, la 2° Regata Regionale del Lazio

BRACCIANO - Per il secondo appuntamento del calendario regionale Fireball in IV zona, gli equipaggi si cimenteranno un una regata long distance.

La classicissima "Nastro Azzurro" organizzata dal Comitato Cobrasail, prevede infatti il giro del Lago di Bracciano, che quest'anno sarà articolato su sole 3 boe e con partenza davanti a Vigna di Valle.

Entro sabato 25 è necessario pre-iscriversi con il modulo on line. L'iscrizione poi potrà essere perfezionata direttamente allo Yacht Club Bracciano Est e, in caso di poco vento nella mattina prima della regata, sarà disponibile un traino fino alla partenza (prevista per le 13:30).

Per partecipare è necessario possedere:

o Valido certificato di stazza o di conformità, se richiesto dalla classe;

o Copia polizza assicurativa per danni a persone o cose per una copertura minima come da normativa Federale e di Classe;

o Tessera FIV in vigore con l’attestazione di idoneità fisica per tutti i componenti dell’equipaggio;

o Associazione alla classe per l’anno 2016.

 

Download
BANDO DI REGATA XLI R1 Nastro Azzurro.pd
Documento Adobe Acrobat 351.3 KB

La Classe Fireball ricorda Marina Gelmi

GENOVA -  Ieri ci ha lasciato, all'età di 66 anni, Marina Gelmi, moglie di Giorgio Fornanciari, dopo due mesi di malattia.

Per la Classe Fireball, Marina è stata, assieme a suo marito Giorgio, una animatrice instancabile delle attività gestionali ed agonistiche della nostra Associazione. Per oltre quindici anni, infatti, dal 1981 al 1996, lei e Giorgio hanno costituito un singolare sodalizio familiare/direttivo - lei nella carica di tesoriera e Giorgio in quella di segretario - che ha portato la Classe agli apici di partecipazione e diffusione. E' di quegli anni il Campionato del 1994 a Bracciano, record della Classe, con 56 partecipanti.

Essendo inoltre entrambi giudici di regata, hanno sempre cercato di essere presenti ai principali appuntamenti agonistici delle nostre stagioni. Con la loro simpatia e le loro capacità organizzative e di aggregazione sono anche stati, dopo le regate, dei grandi anfitrioni: per noi i ricordi delle cene e dell'allegria che ci hanno regalato non sono inferiori a quelli delle regate.

Si deve infine principalmente a Marina, ed al suo buon spirito ligure, se la Classe beneficia ancora oggi di un patrimonio unico nel panorama delle associazioni di derive e ciò, come sappiamo, è un punto di forza della nostra Classe.

 

La Associazione Italiana Classe Fireball

 

Paolo Brescia e Ariberto Strobino sono i Campioni Nazionali Fireball 2016

da sx: Ariberto Strobino-Paolo Brescia, Christine Haerdi-Cedric Landerer, Steven Borzani-Matteo Brescia
da sx: Ariberto Strobino-Paolo Brescia, Christine Haerdi-Cedric Landerer, Steven Borzani-Matteo Brescia

PRINCIPINA A MARE - Tre belle giornate di vento, di mare e di sole hanno benedetto il 46° Campionato italiano svoltosi a Principina a Mare dal 2 al 4 giugno 2016.

19 equipaggi (16 Italiani, 2 Svizzeri e 1 Francese) sono scesi in acqua per contendersi la vittoria finale. Più che di una vittoria, però,  si dovrebbe  parlare di assoluto dominio da parte dell’equipaggio elvetico Haerdi/Landerer che ha vinto 7 delle 9 regate disputate e che, generosamente, ci ha impartito una  lezione non solo pratica ma pure teorica sul Fireball grazie alla simpatia e competenza di Christina Haerdi. 

Il debriefing di Christine Haerdi al termine della seconda giornata
Il debriefing di Christine Haerdi al termine della seconda giornata

Il primo giorno, con poco vento e un po’ di onda,  alle spalle di Christina si contendono il podio italiano Brescia/Strobino, Leone/Campati e Bertini/Cocuzza (il quale, in virtù del suo potere presidenziale immagina di poter annullare le successive regate…).

Cambia tutto il 2° giorno, dove i 12-15 nodi del SO spazzano via gli equipaggi più leggeri a favore dei Campioni in carica Leone/Roselli che risalgono in classifica fino al 3° posto.

Non cambia nulla l’ultimo giorno di regate, con la vittoria netta di Haerdi/Landerer, che precedono i nuovi Campioni italiani Paolo Brescia/Strobino, seguiti dai gardesani Borzani/Matteo Brescia e Giorgio Leone/Roselli. 

Zanillo Bordon e Mattia Bordon primi nella Categoria Fireball Classic.
Zanillo Bordon e Mattia Bordon primi nella Categoria Fireball Classic.

Tra i fireball classici, trionfo dei sempiterni Bordons.

Ottima partecipazione di giovani e semigiovani equipaggi: 2 barche di classe dal circolo “Il Pontile” di Genova (i fratelli Fiore e Ravizza/Gigliotti), oltre al nutrito gruppo di Torinesi capitanati dal Delegato Carlo Zorzi (segnalo il debutto di Celeste Mosca al timone di Heart Attack). Un po’ in ombra i senatori della classe Maurizio Leone/Campati e Palermi/Capizzi, mentre il veterano Dinale con Erik Campo ha alternato ottime prove a regate più anonime.

Ottima l’organizzazione in acqua, con una giuria attenta e veloce nel posizionamento dei campi di regata.

Unica nota dolente è stata l’organizzazione a terra. Per seri problemi politico-burocratici, la Compagnia della Vela di Marina di Grosseto, organizzatrice del Campionato,  non ha ricevuto dal Comune la concessione per l’utilizzo della spiaggia antistante il circolo velico,  dirottando il campionato sulla spiaggia del Club Nautico Grosseto di Principina a Mare, non dotato di strutture (spogliatoi, docce, acqua per lavare le barche). Questo ha provocato qualche disagio che, grazie alla buona volontà di tutti, è stato comunque superato bene.

Appuntamento al Campionato Europeo!

Umberto Cocucayard

I° Regionale IV zona Lazio - 29 maggio Y.C.Bracciano Est

TREVIGNANO ROMANO - Inizia la stagione regionale Fireball del Lazio con la Prima regata zonale (IV Zona) in programma il 29 maggio 2016 presso lo Y.C.Bracciano Est. 

Al momento hanno annunciato la loro partecipazione 7 equipaggi tra i quali i pluricampioni Maurizio Leone e Luca Campati che ritornano in acqua dopo una lunga assenza.

Qui di seguito il Bando di Regata.

N.B.: le iscrizioni dovranno pervenire alla segreteria dello YCBE ASD almeno 5 giorni prima della data fissata per la Regata comunicando via email all’ indirizzo segreteria@ycbe.it i dati della imbarcazione e dell’equipaggio.


46° Campionato nazionale Fireball > 2-4 giugno Principina a Mare

ATTENZIONE IL CAMPIONATO SI SVOLGERA' A PRINCIPINA A MARE

A causa di un ritardo nella concessione delle autorizzazioni per l'accesso alla spiaggia e per l'ingresso in acqua, la Compagnia della Vela utilizzerà gli spazi del

Club Velico Grosseto (Principina a mare) c/o Bagno Principe, Via Bianciardi - Grosseto

Il Club si trova più a sud pertanto non conviene pernottare al Campeggio Rosmarina che è di fronte alla sede della Compagnia della Vela, ma è preferibile il campeggio "La Principina" che è vicino al Club Velico Grosseto che ospiterà le regate.

 

MARINA DI GROSSETO - La Compagnia della Vela di Grosseto organizza il 46° Campionato nazionale Fireball dal 2 al 4 giugno.

Si tratta dell'appuntamento più importante per gli appassionati italiani della Classe Fireball, al quale hanno già annunciato la loro partecipazione anche equipaggi svizzeri e francesi.

 

Per l'alloggio il Circolo ha concordato convenzioni con:

  1. il Residence Il Tombolo http://residenceiltombolo.it/  (€15,00 a persona a notte)
  • Le soluzioni sono suddivise in:
  • - bilocale ( camera matrimoniale o doppia) più divano matrimoniale nel soggiorno)  4 posti letto
  • - monolocale  ( matrimoniale o doppia)  2 posti letto
  • con uso di cucina e biancheria. Per prenotare il contatto è il sig. Valentino cell. 391730413
  1. il Campeggio La Principina, quando chiamate dovrete specificare che siete della regata Fireball. Chiedere della Direttrice Laila Sabadini Tel. 056431347 - cell. 3206126508

 

Qui sotto il Bando di Regata e le Convenzioni con il Campeggio

Download
Bando 46° Campionato nazionale Fireball.
Documento Adobe Acrobat 344.2 KB
Download
Offerta solo pernottamento.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.8 MB
Download
Offerta pernottamento e mezza pensione.p
Documento Adobe Acrobat 2.8 MB

Assemblea Associazione Italiana Classe Fireball

E' convocata l'Assemblea Ordinaria dei Soci della Associazione Italiana Fireball presso la sede nautica della Compagnia della Vela di Marina di Grosseto il giorno  3 giugno 2016 alle ore 6,00 in prima convocazione e alle 10.00 in seconda convocazione.

 

Ordine del Giorno

  1. Comunicazioni di Presidente e Segretario
  2. Bilancio consuntivo 2015 e aggiornamento sul 2016
  3. Programmazione attività sportiva 2017
  4. Iniziative per la promozione
  5. Iniziative per il 50° anniversario dell'Associazione
  6. Varie ed eventuali
  7. Bilancio di previsione 2017

Il Presidente

Umberto Cocuzza

II° Nazionale a Zorzi-Maero ... e i romani stanno a guardare!

I° Settimana Velica Città di Livorno - Fireball - Partenza 6° prova
I° Settimana Velica Città di Livorno - Fireball - Partenza 6° prova

ANTIGNANO (LI) – La seconda tappa del circuito nazionale Fireball 2016, ha riservato molte sorprese ai 12 equipaggi in gara che si sono contesi il podio nelle acque del Circolo Velico Antignano.

Le minacciose previsioni meteo della vigilia si sono tramutate in due giornate di sole con vento più che sufficiente a disputare le 6 gare in programma a riprova della magia che contraddistingue questa zona della toscana, da sempre vocata alla vela.

L’impeccabile organizzazione in acqua e a terra, coordinata dal vulcanico Ds Chico Maltinti, ha permesso, a questa prima edizione della Settimana Velica Città di Livorno, di mostrarsi perfettamente all’altezza di raccogliere l’eredità del prestigioso Trofeo accademia Navale che quest’anno, per la prima volta dopo 33 anni, non è stato organizzato.

Insieme ai Fireball, nel medesimo campo di regata, ma con percorso differente, anche 15 Tridente, barca scuola per eccellenza, con a bordo molte giovani promesse della vela italiana.

 

La prima giornata ha accolto gli equipaggi con un vento leggero da sw che ha reso molto tecniche le 3 prove disputate e ha rimescolato spesso la classifica. Al termine in testa, l’equipaggio torinese Sara Puma – Umberto Cocuzza su ITA14919 La Vis, seguiti da Carlo Zorzi con Marco Maero su ITA1438 LupoAlberto e da Enrica Bertini con Alberto Messineo su ITA14472 Heart Attack. I Campioni italiani in carica Giorgio Leone –Vincenzo Roselli su ITA14953 chiudevano questa prima giornata con un deludente 7 posto. Buona prestazione invece per i giovanissimi Rebecca e Giacomo Fiore i quali con una barca in comodato dall’Associazione Fireball, infilavano due 7° riuscendo a mettere dietro ben 5 equipaggi.

Da segnalare, al suo esordio sul Fireball il bravo contenderista Daniele Fezzardi della Fraglia Vela Desenzano che ha potuto sperimentarsi su questa barca certamente più “articolata” del singolo che è abituato a manovrare.

La sera, gli equipaggi hanno potuto apprezzare, l’oramai leggendario "Barbecue del CVA", con abbondanza di hamburger, salsicce e wurstel, innaffiati da ottimo vino rosso, e completato da dolci casalinghi realizzati dai soci.

La seconda giornata, con partenza programmata per le 11.30, si è presentata da subito problematica a causa del mare montato nella notte per il passaggio di una perturbazione che rendeva difficoltosa l’uscita dal porticciolo.

Il Comitato, notando che il vento iniziava a ruotare verso nord, dopo aver posticipato la partenza issando l’Intelligenza a terra, rompeva gli indugi e chiamava le barche in acqua per una seconda giornata di regate.

Il vento girato a maestrale e l’onda formata della notte, tratteggiavano uno scenario completamente diverso rispetto al giorno precedente e, se i primi in classifica si auguravano di riuscire a conservare il vantaggio accumulato, erano molti gli equipaggi che sentivano di non meritare la posizione in classifica maturata sino ad allora.

Alle 12,30 le prue tagliavano la linea di partenza e le sorprese non si facevano attendere.

Il vento, con intensità crescente, oscillava sotto raffica fino a 15 gradi e, nell’ultima prova, provocava la scuffia dei 4° in classifica DeLuca Tonelli del CNLa Spezia, annullando ogni loro speranza di competere per il podio.

Nelle tre prove i Campioni italiani Leone-Roselli dello Y.C. Bracciano Est si piazzavano 1-2-2 e risalivano rapidamente la classifica fino al terzo posto preceduti da Puma-Cocuzza del C.N. Torino costretti, per un punto, a cedere il gradino più alto del podio ai bravissimi Zorzi-Maero del C.N. Torino, finalmente trionfanti, per la prima volta, in una nazionale Fireball.

Il prossimo appuntamento del circuito nazionale Fireball sarà a Marina di Grosseto dove dal 2 al 4 giugno gli equipaggi si contenderanno il titolo di Campioni nazionali Fireball 2016.

Classifica II° Nazionale 2016 Antignano
Classifica II° Nazionale 2016 Antignano

Certificato Medico NON agonistico anche per il Campionato europeo

GENOVA - La Federazione Italiana della Vela ha modificato il regolamento relativo al tipo di visita medica necessaria per le regate Internazionali.

Per i regatanti non professionisti impegnati in tali manifestazioni solo a titolo personale, è sufficiente la visita medica non agonistica (Tipo A). In allegato la circolare della FIV.

Download
PROT 2016-632.pdf
Documento Adobe Acrobat 135.2 KB

II° Nazionale ad Antignano nella Settimana Velica Città di Livorno

ANTIGNANO - Nonostante la notizia del mancato svolgimento del TAN di quest’anno i circoli livornesi hanno deciso di garantire agli appassionati una nuova iniziativa velica insieme al Comune di Livorno. Si tratta della prima edizione della nuova Settimana Velica “Città di Livorno”. Nell'ambito della manifestazione  il Circolo Velico Antignano ospiterà le regate delle Classi Fireball e Tridente che si disputeranno nel we del 30 aprile e 1 maggio. Per la Fireball si tratta del secondo appuntamento nazionale valido per la ranking list 2016.

Download
Nazionale Antignano 2016.pdf
Documento Adobe Acrobat 527.8 KB

Steven Borzani e Matteo Brescia vincono la nazionale allo Yacht Club Chiavari

Steven Borzani, Franco Savazzi presidente YCC, "Mett" Brescia
Steven Borzani, Franco Savazzi presidente YCC, "Mett" Brescia

CHIAVARI - Hanno atteso tutto l'inverno per prendersi una rivincita dopo il titolo italiano mancato per un soffio nel 2015.

Sono tornati, agguerriti e determinati e, nonostante un weekend di vento instabile e debole, con implacabile regolarità si sono aggiudicati il primo appuntamento del circuito nazionale Fireball 2016.

Steven Borzani e Matteo "Mett" Brescia della Fraglia Vela Desenzano conquistano il podio con due secondi posti nelle uniche 2 prove che è stato possibile disputare in un Golfo del Tigullio particolarmente avaro di vento. Due prove difficili fino all'ultimo metro, dove servivano fiuto e nervi saldi, nelle quali l'equipaggio gardesano ha mostrato di possedere un'ottimo affiatamento.

Con loro sul podio, il giovane equipaggio piemontese, Alberto Maero e Alberto Messineo del C.N Torino, rientrati finalmente nel circuito nazionale con una "fiammante" barca completamente ristrutturata "Heart attack" (frutto di tanto lavoro, del dono del socio Sante Marino e del supporto del Socio Onorario Giorgio Rigazio), i quali, con questo ottimo piazzamento, impostano al meglio la stagione 2016.

Al terzo posto i Campioni italiani Giorgio Leone e Vincenzo Roselli dello Y.C.Bracciano Est, traditi all'ultimo da un vento scarso e ballerino.

12 gli equipaggi in acqua, in una regata oramai classica "50 Anni di derive", organizzata in modo impeccabile dallo Yacht Club Chiavari, con il supporto della LNI Chiavari e sponsorizzata dalla Tommasoni Top Sail con mute, salvagenti e altro abbigliamento tecnico della Ronstan, North Sails e Henry Lloyd donati ai vincitori ed estratti tra i partecipanti.

Un inizio sofferto per molti equipaggi della flotta Fireball che già pensano a rifarsi nella prossima Nazionale di fine aprile ad Antignano.

 


I° Nazionale Y.C.Chiavari "Trofeo 50 anni di derive"

Lo Yacht Club Chiavari, per i giorni sabato 2 e domenica 3 aprile, organizza "50 Anni di Derive", la tradizionale regata riservata alle Classi Fireball, Contender, Strale e Laser (Standard, Radial e 4.7).

Anche quest'anno la regata per la Classe Fireball sarà prova valida per la Ranking Nazionale (timonieri e prodieri), mentre per la Classe Contender sarà prova valida per il Campionato Zonale.

Il menù proposto dal Ristorante del Club a 25,00 euro per la cena di sabato 2 aprile, prevede:

- Flan di verdure oppure, a scelta, Gateau di acciughe

- Lasagne al pesto oppure, a scelta, Ravioli di pesce con pomodorini e basilico

- Asado con patate oppure, a scelta, Orata in crosta di patate

- Torta alla frutta

- Acqua, vino, caffè

Un ulteriore buon motivo per esserci!

Download
BANDO Regata per Derive 2016.pdf
Documento Adobe Acrobat 884.1 KB

A Carlo Zorzi e Marco Maero la prima Interzonale Fireball 2016

Marco Maero e Carlo Zorzi con Enrica Bertini - Delegata Fireball I°zona
Marco Maero e Carlo Zorzi con Enrica Bertini - Delegata Fireball I°zona

CHIAVARI - Carlo Zorzi e Marco Maero del C.N.Torino si aggiudicano la prima regata Interzonale Fireball 2016.

L'appuntamento, intitolato al Campione Fireball "Paolo Caffarena", è stata organizzata magistralmente dalla Lega Navale Italiana di Chiavari con il coordinamento della delegata Fireball Enrica Bertini.

Due giornate di tramontana ricche di sole e di scuffie!

Nella seconda non è stato possibile regatare perché il vento era salito a 28 nodi e quindi l'ottimo piazzamento dei torinesi Zorzi Maero si è tramutato in podio.

Immancabili le trofie al pesto e il leggendario tiramisù  offerto in quantità generose ai regatanti.

La Classe Fireball ringrazia il Presidente e tutti gli Amici e Soci della L.N.I Chiavari che ci hanno lavorato per svolgere il Campionato InterZonale Fireball

Prima di tutti quelli che meno visibili, hanno gestito la segreteria e le vivande,  Adriana , Laura, Giorgio Fornaciari, Enrica Bertini, Ditto Galletti. Grazie anche a coloro che hanno lavorato sui Gommoni e sul battello del CdR, Vincenzo Foti, Valerio Trabucco , il mitico Freddy, Andrea Meloni,

il Giovane Dimitri,  Alice Foti. Grazie all'amico del CAT Chiavari al Trapezio che ha prestato l'imbarcazione per il Comitato di Regata della domenica e all'amico che si è prestato per condurla.

Un Grazie allo Yaght Club Chiavari al Presidente e Vice Presidente e al Consiglio per il gommone di assistenza. E per finire un Grazie agli UdR  Anna e Enrico Molini che, come da tradizione, con pazienza ci aiutano a portare avanti i nostri impegni sportivi.

Il 2 e 3 aprile, sempre a Chiavari, si disputerà la prima nazionale fireball organizzata dallo Yacht Club Chiavari.

Il Presidente istituisce il "Trofeo Ranking Prodieri"

PECETTO T. - Grande novità per quanto riguarda la Ranking List 2016.

Su pressioni intimidatorie del Presidente Cocucayard, professione prodiere, la Ranking List a partire dal 2016 avrà una classifica separata per timonieri e per prodieri.

In questo modo verrà premiato non soltanto il primo classificato tra i timonieri  ma pure il primo classificato tra i prodieri.

Per l'occasione la First Lady di terra, Barbara Lippolis, plasmerà con la creta al tornio un trofeo challenge che passerà di braga in braga...

A Chiavari allenamenti di inizio stagione

CHIAVARI - I circoli di Chiavari (Y.C.C. e L.N.I.) ci hanno dato l’opportunità di lasciare nel recinto sulla spiaggia le nostre barche dal 5 Marzo fino al 3 Aprile.

Si tratta di una fantastica occasione per poter organizzare due weekend di allenamenti (5-6 e 19-20 Marzo) mirati a far crescere i nuovi e giovani equipaggi e per raggiungere la forma migliore in vista delle due regate che si svolgeranno proprio a Chiavari.

Infatti il 12-13 Marzo si svolgerà il “Trofeo Caffarena” valido per il campionato interzonale nord (organizzato dalla L.N.I. Chiavari) e successivamente il Trofeo “50 anni di derive” il 2-3 Aprile valido per la ranking list nazionale (organizzato dallo Y.C.C.); il tutto senza dover mai spostare la barca!!!!

La L.N.I. ci metterà a disposizione un gommone con il quale potremo posizionare un campo di regata e seguire da vicino l’allenamento, massimizzandone l’efficacia.

Ricordo inoltre che la stazione ferroviaria si trova a 5 min. a piedi dal porto, permettendo a tutti di raggiungere in modo economico Chiavari.

Naturalmente sono invitati tutti gli equipaggi, sia italiani che esteri; più siamo più ci divertiamo!!!!

Per info e per confermare la vostra partecipazione contattate Enrica Bertini (Delegata Fireball della I zona)

Sara Puma e Umberto Cocuzza sul podio della Ski-Voile 2016

Sara Puma e Umberto Cocuzza terzi alla Ski Voile di Antibes 2016
Sara Puma e Umberto Cocuzza terzi alla Ski Voile di Antibes 2016

JUAN LES PINS - La Ski-Voile di Antibes, in Costa Azzurra, torna ad inaugurare la stagione fireball con 8 belle prove e 10 equipaggi fireball che si sono confrontati in una delle classiche invernali più famose fin dagli anni ’80.

3 francesi, 3 italiani, 3 svizzeri e 1 ibrido (un Italiano, una Svizzera, un fireball Inglese…), 3 giorni di regate, organizzazione ottima in acqua (ma non all’altezza della “Grandeur” a terra).

Stavincono Mermod-Moser in tutte le regate, anche se memorabile il passaggio da (quasi) primi in boa di Campo/Gillone (che si fermano per farsi un selfie e così vengono superati…). Secondi Haerdi/Landerer e terzi i nostri Puma/Cocucayard, autori di una regata in gran crescendo.

Primo giorno freddo e con poco vento, secondo giorno con ben 4 prove con vento piacevole e apoteosi finale con 10 nodi e sole primaverile l’ultimo giorno.

L’appuntamento è per il prossimo anno, magari ancora più numerosi!

Certificato del Medico sportivo per la tessera FIV 2016

GENOVA - Gli atleti che intendono partecipare a campionati Mondiali, Europei o d'Area, di qualunque Classe devono rinnovare la Tessera FIV 2016 sottoponendosi a visita medica di tipo AGONISTICO (Visita medica di tipo B).

Quest'anno il Campionato Europeo Fireball si terrà in Italia al Lago di Garda, quindi suggeriamo a tutti gli atleti della Classe di rinnovare la tessera FIV  sottoponendosi ad una visita del Medico Sportivo per attività di tipo agonistico.

Download
Circolare FIV Tesseramento 2016
Prot 2016 - 12 - TESSERAMENTO 2016.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.5 MB

La stagione Fireball 2016 è pronta!

Il Campionato europeo del 2012 allo YCBE
Il Campionato europeo del 2012 allo YCBE

6 regionali, 4 nazionali, il Campionato Italiano e il Campionato europeo

 

Il 2016 si annuncia denso di appuntamenti per i Fireball italiani con una stagione di regate da marzo ad ottobre nella quale spicca il ritorno del Campionato Europeo in Italia che si svolgerà al Lago di Garda dal 30 luglio al 6 agosto.  Il Calendario completo delle regate concordato con i circoli è in attesa dell'approvazione FIV.
Chi vorrà "scaldarsi" i muscoli potrà iniziare con la prestigiosa SKI Voille organizzata dai cugnini francesi del Club Nautique d'Antibes dal 21 al 24 gennaio.
In Italia, invece, sarà il nord ad aprire le danze (Zone I II XIV e XV) con l'Interzonale Trofeo Paolo Caffarena alla L.N.I Chiavari (12 e 13 marzo) e poi sempre a Chiavari ci incontreremo per la I° Nazionale il 2 e 3 aprile. Alla fine dello stesso mese saremo al C.V.Antignano per la II° Nazionale.
Il 29 maggio inizierà il Campionato regionale di IV zona allo Y.C. Bracciano Est e dal 2 al 4 giugno, nelle acque di Marina di Grosseto, alla Compagnia della Vela, verrà assegnato il 46° Titolo Italiano Fireball 2016.
Il 10 luglio secondo appuntamento regionale in IV zona e il 30, allo Y.C. Acquafresca di Brenzone sul Garda, tornerà, a distanza di 4 anni, il Campionato Europeo Fireball che ci attendiamo possa eguagliare la partecipazione di quello svolto a Bracciano nel 2012 (110 equipaggi!). Un'opportunità per conoscere e cimentarsi con i migliori equipaggi internazionali che verranno in Italia per godere dell'ottimo campo di regata e delle attrattive turistiche del Lago di Garda. Potrà essere anche l'occasione per far arrivare in Italia, ad un costo di trasporto contenuto, un fireball usato scelto tra le molteplici opportunità d'acquisto presenti sul sito della classe inglese.
settembre (9-11) le zone del nord si incontreranno, sul Lago Maggiore, per il II° appuntamento interzonale, nell'ambito del prestigioso Campionato Fireball Italosvizzero, organizzato dall'U.V.Maccagno, che vede la partecipazione congiunta degli equipaggi italiani e del preparatissimi equipaggi della Fireball Swiss. Il 18 settembre poi, 3° e conclusivo appuntamento regionale della IV zona sempre allo Y.C.B.E.
Infine, ad ottobre, la III° Nazionale al C.N.San Vincenzo (1 e 2) e la IV° Nazionale a C.N.Rapallo (22 e 23) valida anche come III° e conclusivo appuntamento dell'Interzonale (I II XIV e XV).

 

 I risultati del 2015: 57 regate - 24 equipaggi - 9 Circoli Velici - 4 zone FIV

 

Campionato Italiano

 1° Giorgio Leone e Vincenzo Roselli su ITA14953 Cirisiamo (Y.C. Bracciano Est)

2° Filippo Baretti e Alberto Maero su ITA14858 Flying Chaos (C.V.M.Omegna)

3° Steven Borzani e Matteo Brescia su ITA14895 Phenobarbital (F.V.Desenzano)

Ranking 2015

1° Andrea Minoni e Paolo Pellicano/Vittorio Guglielmo/Paola Capizzi su ITA15057 Satanasso (Y.C.Bracciano Est)

2° Giorgio Leone e Vincenzo Roselli su ITA14953 Cirisiamo (Y.C. Bracciano Est)

3° Carlo Zorzi e Marco Maero/Alberto Maero su ITA14382  Lupo Alberto (C.N.Torino)

Interzonale I II XVI XV

1° Carlo Zorzi e Paola Capizzi/Angelo Tonelli su ITA14382 Lupo Alberto (C.N.Torino)

2° Massimo Dinale e Angelo Tonelli/Erik Campo su ITA14856 Sir Lancelot (C.N.Bogliasco)

3° Filippo Baretti e Alberto Maero su ITA14858 Flying Chaos (C.V.M.Omegna)

Regionale IV zona

1° Fabio Palermi e Paola Capizzi su ITA15054 Grisù (Y.C.Bracciano Est)

2° Andrea Minoni e Andrea Galli/Giorgio Leone su ITA15057 Satanasso (Y.C.Bracciano Est)

3° Maurizio Leone e Vittorio Guglielmo/Erik Campo/Enrica Bertini su ITA14932 Malù (Y.C.Bracciano Est)

 

L'Associazione Italiana Classe Fireball esprime il suo vivo ringraziamento:

  • agli appassionati velisti che amano regatare sul Fireball e hanno animato la stagione agonistica 2015
  • ai Circoli velici che, grazie alla passione e all'impegno dei loro soci, hanno organizzato le regate Fireball (U.V.Maccagno, Y.C.Acquafresca, Y.C.Chiavari, C.V.Antignano, C.V. Piombinese, Y.C.Bracciano Est, A.V.Bracciano, Planet Sail, ALI6)
  • alla Federazione Italiana della Vela che ha coordinato gli Ufficiali di regata e supportato la stagione 2015.

Ski voille 2016

ANTIBES - L'edizione 2016 della Ski Voile si terrà Juan les Pins dal 21 al 24 gennaio 2016

Una regata prestigiosa articolata in una giornata sulla neve (facoltativa) e in tre giorni di regata. La manifestazione, ricca ed accogliente, vede la partecipazione delle seguenti classi:

Dragone - Fireball - Finn - 505 - Laser - Laser Radial - Laser 4.7 - 420

Bando di regata.

Preiscrizione

Pagamento dell'iscrizione

info per l'alloggio. 

 

Al Criterium trionfano Lippolis-Cocuzza

RAPALLO - Finale col botto per l'ultima regata interzonale del 2015: 12 fireball nel mare antistante Rapallo, per un totale di 116 barche di 7 classi. Tra grandi rientri (la First Lady), giovanissime new entry (Rebecca Fiore/Giacomo Fiore e Cesare Ravizza/Giorgia Bonora) ed equipaggi assemblati (Salvatore Nicoletti e Beatrice Gillone) le zone del Nord Italia hanno dato un bel segnale di vitalità e ringiovanimento della Classe che fa ben sperare  per il 2016. Disputate solo 2 prove. Al sabato Zorzi / Maero approfittano dell'OCS di Baretti per vincere, ma nulla possono la domenica contro Lippolis - Cocucayard che azzeccano tutto e vincono prova e regata.

A seguire, una grande battaglia tra Borzani-Brescia, Bertini-Bordon e Maggi-Limardo che con continue botta e risposta si sono contesi il terzo posto sul podio.  A prevalere sono stati Borzani-Brescia avanti di un solo punto. Organizzazione perfetta, ricchi premi, bel tempo ma pochissimo vento che ha messo a dura prova la concentrazione degli equipaggi. Il prossimo anno il Criterium sarà regata nazionale, giusto riconoscimento ad una bellissima festa della vela.

CLASSIFICA FIREBALL
CLASSIFICA FIREBALL

Dal 2016 il massimale della RC regate sale a 1,5 milioni di euro

Il Consiglio Federale ha approvato l'aumento del massimale minimo previsto per RC obbligatoria per la partecipazione alle regate a euro 1.500.000 euro (resta invariato quello per il Modelvela). Il nuovo massimale, che sarà obbligatorio a partire dal 1 gennaio 2016, si allinea alle norme in materia di responsabilità civile previste dalla federazione internazionale (ISAF) per la partecipazione alle manifestazioni internazionali.
Le polizze assicurative proposte da FIV in convenzione per il 2016 prevedono già l'adeguamento. Si invitano i tesserati in possesso di RC personale di provvedere all'adeguamento per il 2016.

Download
Circolare FIV su nuovo massimale RC Regate
1717-2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.2 MB

Andrea Minoni e Paola Capizzi vincono la Ranking Fireball 2015

1° Ranking Fireball 2015 - Andrea Minoni e Paola Capizzi su ITA15057 (Satanasso) - Y.C.Bracciano Est
1° Ranking Fireball 2015 - Andrea Minoni e Paola Capizzi su ITA15057 (Satanasso) - Y.C.Bracciano Est

ANTIGNANO - Il Campionato Nazionale Fireball è stato l’ultimo, degli appuntamenti nazionali della stagione valido per la Ranking Fireball 2015.

La classifica (calcolata sul timoniere) premia l'equipaggio che nelle regate di livello nazionale ha ottenuto, in media, i migliori piazzamenti.

Per il calcolo è possibile scartare il risultato peggiore o una non partecipazione.

Nel 2015 sono state disputate 6 regate per un totale di 34 prove e i migliori risultati sono stati ottenuti da Andrea Minoni su ITA15057 (Satanasso) dello Y.C. Bracciano Est il quale, regatando alternativamente con Paolo Pellicano del V.C. Trevignano R., Vittorio Guglielmo del C.N.Caposele e, infine con Paola Capizzi della LNI Chiavari-Lavagna, ha prevalso con 97 punti distaccando di 5 punti i neo Campioni nazionali Leone-Roselli (92 punti).

Giorgio Leone e Vincenzo Roselli sono i Campioni Italiani Fireball 2015

Giorgio Leone e Vincenzo Roselli sono i Campioni Italiani Fireball 2015
Giorgio Leone e Vincenzo Roselli Campioni Italiani Fireball 2015 - Alberto Maero e Filippo Baretti, secondi classificati - Carlo Zorzi e Marco Maero primi tra i Fireball Classic

Antignano (LI) 18-20 settembre – Il 45° Campionato Nazionale Fireball si è concluso con grande soddisfazione per i 21 equipaggi in gara (tra i quali anche 3 svizzeri e uno francese).

8 le regate portate a termine dall’eccellente organizzazione del C.V.Antignano coordinato dal DS Chico Maltinti, con condizioni di mare e di vento che sono evolute nel corso delle tre giornate: mare formato e 6 metri da Sud, poi onda incrociata e vento leggero da ovest e infine, mare piatto e maestrale a 10 nodi.

Queste condizioni mutevoli hanno generato diversi rimescolamenti di classifica fino all’ultima giornata con l’unica eccezione dei svizzeri Christine Haerdy e Cedric Landerer che hanno vinto la regata con un prova di anticipo (3-1-3-1-1-1-1-1-DNS)

 

Il titolo di Campioni Nazionali Fireball 2015 è stato conquistato da Giorgio Leone e Vincenzo Roselli su ITA14953 (Cirisiamo) i quali, dopo le prime 5 regate, erano al 3° posto con 4 punti di svantaggio.

Nell’ultima giornata però, sanate le tensioni a bordo maturate nelle prime regate, la coppia romana dello Y.C.Bracciano Est, ha dato il meglio di sé prevalendo su tutti gli italiani in gara nelle 3 prove rimaste e chiudendo il Campionato con ben 7 punti di vantaggio!

Al secondo posto l’ex Campione torinese Filippo Baretti – del C.V.Motonautico Omegnese su ITA14858 (Flying Chaos) rientrato in attività dopo una lunga assenza - il quale, insieme ad Alberto Maero, del C.N.Torino, nelle prime due giornate (le più complesse) aveva dominato la classifica sorprendendo tutti per velocità e regolarità.

Al terzo posto, su ITA14895 (Phenobarbital), i gardesani Steven Borzani e Matteo Brescia (el Met) del Fraglia Vela Desenzano anch’essi molto veloci nelle prime due giornate e inspiegabilmente poco efficaci nelle ultime tre prove.

 

Il trofeo FirebalL Classic, riservato agli scafi con disegno “non a volume” è stato vinto da Carlo Zorzi e Marco Maero del C.N.Torino su ITA14382 (Lupo Alberto) giunti al 7° posto della classifica del Campionato.

Buono l’esordio, in un appuntamento nazionale, dei genovesi Rebecca Fiore e Giacomo Fiore (19 e 17 anni!) dell’ASD Il Pontile che hanno chiuso al 12° posto il loro primo Campionato Nazionale Fireball (primo, ci auguriamo, di una lunga serie!).

Gli equipaggi del C.V.Antignano (Michele Diana con Enrico Dho e Claudiu Tedora con Giovanni Signore), per l’occasione sulle 2 barche sociali della Fireball Italia, si sono difesi con tenacia ottenendo rispettivamente un 14° e 15° piazzamento al Campionato.

Da segnalare, il rientro della coppia torinese Alberto Tentoni – Andrea Tondella del C.N.Torino assenti da molto nelle competizioni nazionali (16°mi) e, infine lo sfortunato ritiro dei romani Sante e Daria Marino del V.C. Trevignano R. fermati da una precoce influenza.

 

A terra le regate sono state allietate da 2 ottime cene offerte ed organizzate dai Soci del C.V.Antignano con piatti tipici della tradizione toscana e un appetitoso barbecue, che hanno permesso ai regatanti di “fare gruppo” e di approfondire la conoscenza con i ”cugini” svizzeri e francesi.

 

Il Calendario delle regate Fireball 2015 si concluderà con il terzo ed ultimo appuntamento Interzonale al Circolo Nautico Rapallo il 24 e 25 ottobre in occasione del Criterium Invernale: una regata ricca di partecipazione e di premi alla quale non mancare!

Classifica Campionato nazionale Fireball 2015
Classifica Campionato nazionale Fireball 2015

3° Interzonale - Rapallo 24 e 25 ottobre

RAPALLO - Il 24 e 25 ottobre, si svolgerà la terza ed ultra tappa del Campionato interzonale Fireball delle regioni del nord (Piemonte, Lombardia, Liguria, Toscana).

Le regate si terranno nell'ambito del 34° Criterium Invernale organizzato dallo C.N. Rapallo al quale, oltre ai Fireball, sono invitati 420, Dinghy, D.One, Equipe, Laser. Un appuntamento eccellente con un'ottima accoglienza e ricchi premi, anche ad estrazione, tra i quali un ciclomotore!!! (nella scorsa edizione è stato vinto dal firebullo torinese Marco Maero - ndr).

Una grande opportunità per chiudere in bellezza la stagione di regate 2015.

Download
bando CRITERIUM INVERNALE 2015 RRR.pdf
Documento Adobe Acrobat 163.7 KB

Zorzi - Tonelli vincono il "Memorial Paolo Caffarena" 2° tappa interzonale

CHIAVARI - La seconda tappa del campionato interzonale I,II,XV si è svolta in quel di Chiavari presso la LNI in occasione del memorial Caffarena.

Sono stati due giorni fantastici dove, a dispetto delle previsioni maligne, il sole ha illuminato gli 8 equipaggi partecipanti per tutte e due le giornate di gara.

Il campo di regata è stato caratterizzato da un’onda formata da sud per tutte e due le giornate, con un vento fresco sui 10-12knt nella giornata di sabato e molto più leggero e ballerino sui 5-7knt durante la domenica.

La classifica ha subito continui cambi di posizioni durante le due giornate anche a causa di ritiri e ritardi che hanno cambiato un po’ le carte in tavola.

Alla fine delle due giornate a prevalere è stato l’inedito equipaggio Carlo Zorzi - Angelo Tonelli che, nonostante un DNS nella prima prova (scartato), hanno vinto tutte le altre regate.

Al secondo posto si piazzano Massimo Dinale - Erik Campo che con una straordinaria regolarità hanno superato la tardiva partenza nella prima prova.

Sull’ultimo gradino del podio la graditissima sorpresa del nuovo e giovane equipaggio di Genova Rebecca Fiore - Giacomo Fiore i quali, con la barca sociale 14305, sono riusciti grazie ad un primo posto nella prima prova e alle due ottime prove di domenica ad aggiudicarsi la terza posizione in classifica. Davvero un ottimo inizio per questo giovane duo che siamo sicuri possa garantirci prestazioni al top anche nel prossimo futuro.

Alla premiazione era presente anche la signora Caffarena che visibilmente commossa ha consegnato la campanella in memoria del marito.

Ottima l'organizzazione della Lega Navale di Chiavari che ha potuto contare sulla collaborazione di soci e amici con cui si è potuta realizzare una bella manifestazione.  Un grazie speciale alla North Sails Carasco che ha offerto ai concorrenti dei prestigiosi gadget.

Palermi - Capizzi vincono la 5° Regionale  e il Campionato del Lazio

Fabio Palermi e Paola Capizzi vittoriosi sul Fireball ITA 15054
Fabio Palermi e Paola Capizzi vittoriosi sul Fireball ITA 15054

TREVIGNANO R. - La regata finale del Campionato Regionale Fireball del Lazio è stato vinta da Fabio Palermi (YC Bracciano Est) e da Paola Capizzi (LNI Chiavari) su ITA15054 con un 2° e un 1° nelle due prove disputate.

In acqua 5 equipaggi impegnati in due prove con vento leggero e frequenti salti di oltre 15°. La coppia si aggiudica anche il Campionato regionale Fireball 2015 con 8 punti conquistati in 6 prove valide sulle 12 disputate.

Al secondo posto, con 1 punto di distacco, Andrea Minoni con Andrea Galli dello Y.C. Bracciano Est e al terzo posto Maurizio Leone (YCBE) con Vittorio Guglielmo (C.V.Caposele).

45° Campionato Italiano Fireball e regate regionali di settembre

Il C.V. Antignano ospita il 45° Campionato Italiano Fireball. Da venerdì 18 a domenica 20 settembre i migliori equipaggi italiani si contenderanno il titolo 2015 valido anche per la ranking list nazionale e cercheranno di strappare il titolo ai Campioni italiani in carica Maurizio Leone e Luca Campati dello Y.C.Bracciano Est.

Oltre al titolo nazionale sarà assegnato anche il Titolo italiano "Fireball Classic" riservato ai Fireball in legno e a quelli in resina di vecchia progettazione: dunque un'opportunità di competere e divertirsi anche per coloro che posseggono un Fireball dal passato glorioso. Anche quest'anno hanno già dato la loro adesione alcuni dei migliori equipaggi svizzeri che amano regatare insieme agli italiani nella calde acque del "belpaese".


Nella quota di iscrizione sono comprese le cene di venerdì e di sabato.

Download
Bando Campionato Nazionale 2015 firebal
Documento Adobe Acrobat 94.2 KB

Tom Gillard e Richard Anderton sono i Campioni del Mondo Fireball 2015

Tom Gillard e Richard Anderton sono i Campioni del Mondo Fireball 2015 - GBR 15127
Tom Gillard e Richard Anderton sono i Campioni del Mondo Fireball 2015 - GBR 15127

PWLLHELI GALLES - Campionato del Mondo Fireball.

Una splendida giornata finale, con tratti di drammaticità con Gillard e Anderton vittoriosi Campioni del Mondo Fireball 2015! Ecco la Classifica

È molto probabile che gli eventi di oggi nelle acque di Tremadog Bay abbiano coniato alcune nuove parole, perché questo è stato un giorno che passerà alla storia della Classe Fireball come 'quel giorno a Pwllheli'.

Per ricapitolare la situazione; Birrell e Brearey erano in testa alla classifica, anche se tutto poteva cambiare perché con la Prova 9 sarebbe entrato in gioco il secondo scarto. Il jolly nella giornata è stata il tempo, fin dall'inizio non solo molto ventoso, ma oscillante. Le acque basse della baia era state sottoposte a tre giorni consecutivi di venti occidentali vivaci e appena fuori dal frangiflutti del ​​porto, le onde erano immediatamente evidenti. L'unica domanda era se fosse possibile regatare e, in caso affermativo, una prova o due?

Anche se la flotta aveva lasciato la spiaggia era chiaro che alcune barche stavano già tornando indietro: avendo deciso che la prudenza è la parte migliore del coraggio (o di una barca rotta). Ma che cosa, o meglio, chi, era presente ancora sulla spiaggia dopo che tutti erano partiti? I contendenti del Campionato Gillard e Anderton, che erano nella merda per la rottura della drizza del fiocco. A ben vedere, era chiaro che la drizza aveva spaccato la puleggia ed era irrimediabilmente andata. Per alcuni momenti disperati sembrava come se un destino crudele avesse deciso il Campionato: avendo sulle spalle una squalifica BFD rimediata nella prima prova non potevano permettersi di perdere nemmeno una delle gare.

Una delle parole tipiche della Classe Fireball è solidarietà, come quella che immediatamente sulla spiaggia ha offerto assistenza ai due Campioni procurandogli una puleggia di riserva e consentendo a Gillard e Anderton di precipitarsi dalla spiaggia fino alla zona di partenza. 

Nel frattempo i favoriti Peter e Sterritt, erano piazzati sulla linea nel loro solito posto a due passi dalla boa, con aria libera sulla prua e avevano spiccato il volo. Tuttavia, nella parte superiore del campo di regata Edwards e Townend che si erano tenuti alti stavano per ottenere un grande vantaggio. Raggiunta la boa di bolina, nel raggio di 100 m le onde erano spietate. Con Fynn Sterritt ancora al trapezio un'onda li travolgeva e per un momento sembrava che i due stessero per rovesciarsi di fronte tutta la flotta. A volte la fortuna è benevola e, nell'ultimo disperato tentativo di salvare la situazione, riuscivano a perdere solo due posizioni. Gillard era lì a portata di mano, così come gli australiani, tutti insieme giù per la corsa al lasco. Non c'era bisogno strumenti per sapere che il vento stava aumentando ancora e il cielo era ancora nuvoloso con occasionali schiarite. Quando il sole splendeva le cose sembravano drammatiche, con le acque della baia punteggiata di bianco; quando il sole andava dietro alle nuvole tutto diventava grigio e il campo di regata cominciava a sembrare davvero brutto. Nel frattempo si spezzavano timoni e si rompevano alberi e per alcuni era arrivato il momento di tornare a casa! Peter e Sterritt avevano chiaramente imparato la lezione, non solo avevano riguadagnato il terreno perduto, ma erano in grado di tallonare Edwards mentre giravano la boa di bolina per la seconda volta. All'arrivo le prime 4 barche passavano nello spazio di 40 secondi nel seguente ordine: Peters, Gillard, Edwards e Birrell. Pessimo arrivo per  il duo australiano di Schultz e Sheppard, che scambiando il set up per la linea di arrivo, tentavano di rimediare all'errore ma scuffiavano  perdendo diversi posti prima di riuscire a tagliare l'arrivo. 

Per l'ultima prova del Campionato, finalmente il quadro era chiaro. Solo una vittoria avrebbe consentito Birrell e Brearey di trionfare ma avevano bisogno che Gillard arrivasse quarto o peggio.

Come previsto, il vento aveva rinfrescato ulteriormente e adesso era stabile intorno ai 24 nodi.

I periodi soleggiati erano ormai ininterrotti, con un forte sole che aggiungeva un'atmosfera da 'Gran Finale'. Via all'ultima prova con un mare sempre più formato. Per tutta la settimana il lato di sinistra sembrava aver pagato, ma c'era una possibilità che, andando a destra, le barche potessero ottenere una navigazione più fluida. Alla boa di bolina, ancora una volta in testa Peters e Gillard e per un attimo sembrò che Peters avesse toppato l'approccio alla boa essendo appena sotto la lay line. Invece, nonostante queste condizioni con una manovra magistrale riusciva a sgattaiolare oltre la boa e a lanciarsi nel lasco.

È una caratteristica peculiare dello scafo Fireball che in queste condizioni "urla" alla velocità massima, con lo specchio di prua che colpendo le onde, crea un arco di spruzzi che proietta davanti alla barca un perfetto arcobaleno. Ma, allo stesso tempo, questo è l'avvertimento che stai navigando a 2 centimetri dal pelo dell'acqua e rischi di seppellire la prua nella prossima onda: non sono molti quelli che sono sopravvissuti a una ingavonata a tutta velocità senza una successiva nuotata!

In queste condizioni la velocità della barca Hyde / Weathermark messa a punto di Peters e Sterritt era a volte straordinaria consentendogli di ottenere un'altro primo posto. Dietro di loro i tre posti erano una esatta ripetizione della gara precedente, con un secondo per Tom Gillard e Richard Anderton più che sufficiente per  incoronarli nuovi Campioni del Mondo. A seguire con tre vittorie nelle ultime quattro gare, Peters sarebbe a pari punti con Birrell ma nel computo finale sono secondi classificati.

Gillard e Anderton aggiungono il titolo mondiale al loro successo la settimana prima nel campionato Nazionale e si confermano degnissimi vincitori!

Avevano una eccellente velocità in tutte le condizioni e se non fosse stato per il loro BFD in Gara 1, avrebbero potuto avere una settimana più facile. Invece, quel risultato, seguito da un 10 ° insolito, li ha tenuti sulla difensiva fino al giorno finale. I campioni in carica ora deposti, Christian Birrell e Sam Brearey erano sempre lì, ma gli è mancato solo quell' 1% in più che Gillard sembrava avere. E che dire dei secondi classificati? James e Fynn hanno avuto una lunga pausa nella loro campagna 49er tra gli europei di Porto e Mondiali di Rio. Come con alcune delle altre squadre 49er top, hanno saggiamente scelto di fare altri eventi e nei Fireball hanno avuto tutta la settimana con vento forte che rendeva implacabile il loro attacco ai vertici della classifica.

E' stato un evento davvero ad alta drammaticità, con regate di livello elevato e una eccellente gestione della gara tutto gestito al meglio dallo staff di Pwllheli che è riuscito a creare un evento speciale'. La Classe Fireball ha goduto di un ottimo tempo nel nord del Galles,  e qui nel Regno Unito ma anche all'estero, ci sarà un rinnovato interesse per questa fantastica barca.