Gli auguri del Presidente per il 2021

Auguri di buone feste!

Ai Soci della Fireball Italia e agli amici che condividono con noi la passione per la vela leggera, gli auguri per delle festività serene e sicure.

Per il 2021, insieme alle persone dei circoli e della FIV, stiamo preparando un calendario di regate regionali e nazionali da affiancare al Campionato europeo di settembre a Piombino.

Ci auguriamo di incontrarci nuovamente in acqua, già da fine aprile, con vento e sole, per sfidarci e divertirci con le nostre barche e la nostra passione.

Buon vento!

 

 

Schema Federvela dopo DPCM 3 novembre

Per favorire la lettura del DPCM del 3 novembre u.s. qui sotto è disponibile il nuovo schema riepilogativo aggiornato con gli ultimi chiarimenti dell'Ufficio Sport del Governo.

Cordiali saluti.

La Segreteria di Presidenza Federvela

Download
Schema DPCM post chiarimenti Governo.pdf
Documento Adobe Acrobat 361.4 KB

Annullata la Nazionale di Rapallo

RAPALLO - La Nazionale Fireball prevista nell'ambito del 39° Criterium Invernale di Rapallo per il 24 e 25 ottobre è stata annullata.

Ecco il comunicato del Circolo Nautico Rapallo

Considerata l’emergenza epidemiologica da Covid 19, tenuto conto dello spirito informatore del DPCM 18 ottobre 2020, il Circolo Nautico Rapallo a malincuore annulla la regata “ 39 INTERNATIONAL WINTER CRITERIUM” che si sarebbe dovuta svolgere sabato 24 e domenica 25 ottobre e la “ REGATA DEI SANTI” che si sarebbe dovuta svolgere domenica 1 novembre .

Il Presidente 

Manlio Meriggi

Chiavari: squisita interzonale

CHIAVARI - Se la vittoria contamina la passione anche in questa regata io e Stefano siamo rimasti incorrotti.

A Chiavari si arriva facile, basta seguire il profumo delle penne al pesto (per non parlare dei mirabolanti effluvi del tiramisù) realizzato da Enrica Bertini.

Meno male che Milano è sempre sopravento alla Liguria.

Il Sabato siamo in cinque equipaggi, con Mattia Bordon nella veste insolita di timoniere e Paolo Brescia con a prua un gradito ritorno nella classe Fireball, il fratello. Le barche in legno (Zanillo, Mattia, Ditto) sono maggioranza assoluta, facendo ipotizzare che questa volta il premio speciale debba andare alla prima barca in plastica classificata. 

Il Sabato viene allietato da un vento fresco che oscilla tra i 12 e i 15 nodi e onda formata.

Nella prima prova il colpo di scena arriva poco prima della prima boa di bolina: Paolo Brescia, fino a quel momento saldamente in testa, ha un'avaria alla barca che lo relega all'ultimo posto. Vince Zanillo che regola Ditto e Mattia. Quest'ultimo si dimentica di essere partito molto in ritardo e supera senza troppa fatica la coppia Pecchinino-Rondelli, ancora in cerca della buona forma che avevano mostrato a Baratti.

La seconda prova è una fotocopia della terza (in entrambe vince Paolo Brescia, che regola Zanillo e Ditto) mentre la terza è la fotocopia della prima (ancora un'avaria alla barca di Paolo Brescia, questa volta al tesabase). Il secondo infortunio del pluri-campione italiano lascia tanto interdetti Pecchenino-Rondelli da farli ignobilmente scuffiare. I ragazzi dell'assistenza saranno tanto pietosi da non divulgare le foto scattate dal gommone mentre i due sacramentavano come pinguini imbranati scivolati sul pack.

Riesco a recuperare una foto favolosa (non quella dei pinguini) dai ragazzi dell'assistenza e la faccio vedere a mio figlio (cinque anni) che non può che esclamare "Ma che bravi!”. Per non deluderlo sorvolo sui nostri risultati in acqua.

La foto colpisce anche una mia eccezionale cugina di Ferrara che commenta

“Apperò!”

A lei, già campionessa regionale di nuoto, non ho il coraggio di mentire

“Regata di ieri in Liguria. Ho nascosto la classifica a mio figlio”

“nella foto sembra tutto molto pericoloso ed estremo! Avreste potuto essere in testa!”

 

Il giorno dopo grazie alla foto mi sarei accorto di diversi errori: la stecca alta era al contrario e il canale tra il fiocco e la randa troppo aperto (= provate ad ingrandire la foto riportata sotto e noterete che tra le due vele c'è spazio per un cabinato mure a dritta).

Il tempo di disarmare le barche e condividere qualche impressione e siamo già con le gambe sotto il tavolo (il famoso bordo a terra). A cena si parla un poco di tutto: vecchie conoscenze (Umberto Verna che si conferma un infaticabile macinatore di miglia marine e costruttore di marinai), vecchie reminiscenze (la storia dei ragazzi del Parsifal), vecchie passioni (i rally degli anni settanta e ottanta).

La Domenica mattina dobbiamo lasciare l’appartamento alle 11.00, e mio figlio non si capacita della solerzia con la quale facciamo colazione, doccia e valige

(“ma perché? E’ Domenica!”)

La partenza è alle 11.00 ma ciondoliamo in porto fino alle 12.30, orario nel quale termina l'allerta meteo (per fortuna solo gialla).

Inganniamo il tempo ammirando la storia della famiglia Galletti (il padre parte agli inizi del secolo scorso con destinazione sud America e con un viaggio avventuroso che contempla tre giorni come clandestino in una scialuppa riesce finalmente ad approdare in Cile, dove passerà buona parte della sua vita) e carpendo i segreti della coppia di testa Bordon-Tonelli (riuscivano a fare un angolo di bolina di 45°). Applicando le reminescienze liceali (trigonometria del quarto anno) riesco a capire perchè noi fossimo più lenti: con 55° di bolina si fa presto a percorrere un 20% in più di rotta.

La quarta prova (l'unica della Domenica) ristabilisce i rapporti di forza: Paolo Brescia vince meritatamente regata e interzonale, lasciando a Pecchenino-Rondelli l'incombenza di creare da soli (il famoso "do it by yourself") le condizioni per scuffiare (questa volta con lo spinnaker, per aumentare il coefficiente di difficoltà del raddrizzamento).

Completano il podio Bordon-Tonelli, Galletti-Bertini e penne al pesto e tiramisu in dosi industriali.

Ancora una volta si è avuta la conferma che gli assenti hanno sempre torto! 

Luca Stefanini e Steven Borzani sono i Campioni italiani Fireball 2020

Campioni Italiani Fireball 2020 - Luca Stefanini (Vela Club Campione) e Steven Borzani (Fraglia Vela Desenzano)
Campioni Italiani Fireball 2020 - Luca Stefanini (Vela Club Campione) e Steven Borzani (Fraglia Vela Desenzano)

CASTIGLIONCELLO - I gardesani Luca Stefanini (Vela Club Campione) e Steven Borzani (Fraglia Vela Desenzano), si aggiudicano il 51° Campionato italiano Fireball che, dal lontano 1971, premia la bravura e la tenacia dei migliori velisti di questa longeva classe.

Oltre ai 20 equipaggi italiani, in regata anche 4 equipaggi dalla Cechia e 2 dalla Svizzera i quali, tra i migliori in Europa, da diversi anni ormai, amano partecipare ad alcuni degli appuntamenti nazionali del calendario Fireball Italia.

Nel settembre più freddo degli ultimi 50 anni, le avverse condizioni meteo presenti dal 25 al 27 settembre sul versante tirrenico, che hanno consentito di regatare nella sola giornata di domenica, con un campo di regata variabile in intensità e direzione del vento, completato da una sfidante corrente.

Condizioni che non hanno impedito ai nostri neocampioni di vincere la prima prova e di piazzarsi secondi nelle altre due subito alle spalle del fortissimo equipaggio ceco con al timone (Johana Koranova (della squadra olimpica della Cechia) con a prua il marito Jakub Napravich (Commodoro europeo della Classe). Comunque sempre davanti a tutti gli equipaggi italiani convenuti per contendersi il titolo tra i quali i Campioni 2019 e molti altri ex Campioni italiani con solidissima esperienza in questa Classe.

Anche Stefanini e Borzani vantano una solida esperienza sul Fireball, iniziata molti anni fa (Luca nel 1986! Ndr) e completata con periodi sul 470, sul Contender e un titolo italiano nella classe Strale. 

Luca Stefanini e Steven Borzani in azione al Campionato italiano Fireball 2020
Luca Stefanini e Steven Borzani in azione al Campionato italiano Fireball 2020

Un risultato, il loro, affatto casuale, poichè frutto di lunghi allenamenti in acqua e meticolose messe a punto della barca.

Dunque, il coronamento di un sogno ampiamente meritato che raccoglie il plauso unanime della Classe!

Impegnativa l'organizzazione da parte del Circolo Nautico Castiglioncello il quale, a causa del maltempo, per due giorni, non ha potuto contare sulla disponibilità della spiaggia con conseguente affollamento di barche negli spazi della passeggiata dove, insieme ai Fireball, sostavano anche gli amici della Classe ISO impegnati nel loro unico appuntamento nell'anno della pandemia.

Il Comitato di Regata, guidato dal solido UdR Andrea Bimbi, è riuscito ad incastonare le tre prove minime per assegnare il titolo, nella finestra meteo della domenica mattina chiamando gli equipaggi in acqua già alle 9:00. Dopo qualche difficoltà legata all'onda residua che ostacolava l'uscita in mare, alle 11:00 le prue dei 26 fireball iniziavano ad incrociarsi per determinare la selezione dei Campioni.

Le previsioni meteo annunciavano 12 nodi con una rotazione del vento verso sinistra e puntualmente, nella prima prova, gli equipaggi che sceglievano quel lato nella prima bolina risultavano in testa nel percorso a bastone predisposto dal Comitato.

Il campo di regata però, risultava tutt'altro che scontato, con raffiche ballerine che mettevano a dura prova i prodieri incaricati, con il loro peso al trapezio, di dare stabilità agli scafi.

Oltre alla lotta tra titani nelle prime posizioni, alcuni giovani atleti, in equipaggi inediti, sperimentavano l'ebbrezza del loro primo Campionato: Tommaso Cocuzza a prua di Alberto Maero a bordo di una delle barche del "generoso promoter" Daniele Liberati, Irene Cocuzza coraggiosa e giovanissima prodiera (solo 15 anni!) con il papà Umberto, non si lasciava intimorire dal freddo e dal vento e infine, Jacopo Della Casa, al suo esordio con la barca sociale affidatagli dalla Classe, insieme all'ottimo prodiere "indigeno" Davide Salvatici del C.N. Castiglioncello.

Un Campionato difficoltoso in un anno difficile, portato a conclusione grazie all'impegno e alla disponibilità di tutti, in acqua e a terra, con i soci del C.N.Castiglioncello, coordinati dal D.s. Paolo Costagli, che hanno rinnovato l'ospitalità che da sempre contraddistingue questo circolo storico.

La stagione nazionale si concluderà il 24 e 25 ottobre a Rapallo in occasione del celeberrimo Criterium dove ci auguriamo che molti equipaggi vorranno partecipare per concludere al meglio la più strana stagione velica di sempre.

Classifica Campionato Italiano Fireball 2020
Classifica Campionato Italiano Fireball 2020

51° Campionato italiano: 25-27 settembre Castiglioncello

Il

 

ATTENZIONE - La FIV ha modificato alcuni elementi importanti del Bando per adeguarlo alle norme antiCovid. E' necessario inviare per email il certificato di stazza e l'assicurazione (per chi non ha la tessera FIV plus. Inoltre le istruzioni di regata e tutte le comunicazioni della Regata verranno pubblicate sul sito del Circolo e non distribuite in forma cartacea. In calce il Bando aggiornato ...

Circolo nautico Castigliocello organizza il 51° Campionato italiano Fireball, che sarà disputato sullo stesso campo di regata insieme alla Classe ISO.

Dal 25 al 27 settembre le acque antistanti lo splendido golfo della Perla del Tirreno, saranno solcate dagli equipaggi italiani per contendersi il titolo 2020. Si preannuncia la partecipazione di equipaggi provenienti da Svizzera e Cechia e Francia nella tradizionale cornice di amicizia che lega le rispettive Classi nazionali.

Quest'anno, per motivi di sicurezza relativi alla prevenzione del contagio da Covid-19, il Circolo non organizzerà una cena della campionato, ma regalerà ai partecipanti una polo ricamata in ricordo dell'evento.

Le barche potranno essere ospitate al C.N.Castiglioncello o al Marina Cale de'Medici che si trova difronte al circolo.

Nelle prossime settimane verranno fornite indicazioni logistiche dettagliate per favorire l'accesso delle aut con i rispettivi carrelli.

Iscrizione dovrà essere fatta tramite la App Myfedervela o sul sito https://iscrizionifiv.it entro il 20 settembre secondo le modalità riportante nel Bando di Regata scaricabile qui sotto.

Download
Bando aggiornato al 18 settembre
Bando Fireball e Multiclasse 2020 Castig
Documento Adobe Acrobat 280.0 KB

CONTO DEL CIRCOLO NAUTICO CASTIGLIONCELLO

BANCO  BPM

IBAN     IT02W0503425102000000000301

 



Finalmente!

Centro Velico Piombinese - Golfo di Baratti - Nazionale Fireball 2020
Centro Velico Piombinese - Golfo di Baratti - Nazionale Fireball 2020

BARATTI - Un manipolo di coraggiosi di nuovo in acqua!

Abbiamo dovuto aspettare agosto, ridimensionare i numeri e le attese, ma alla fine siamo tornati in mare e a regatare.

E che mare! La bellissima spiaggia di Baratti, la meravigliosa pineta e la calorosa accoglienza del Centro Velico Piombinese. Due giorni di mare, sole e vento (poco…), 6 prove combattutissime, organizzazione a terra e in mare perfetta, aria di vacanza e tanta voglia di ricominciare.

10 equipaggi, da Valdaosta, Piemonte, Liguria e Lazio.

Dominano i campioni Italiani in carica Zorzi/Bordon, al debutto in Italia con la nuova barca acquistata in Slovenia. 

Il Vecchio Leone (Re della Bafagna), con a prua Vincenzo Roselli, fa quello che può, vince 2 prove ma si deve inchinare alla maggiore velocità e tattica della coppia torinese. 

Incredibile 3° posto alla coppia formata dagli acerrimi nemici Minotti/Cocu: dopo una prima giornata che non lasciava presagire nulla di buono (rischi di incolumità fisica per le corde vocali e per il futuro della Classe), la "Stranacoppia" non solo sopravviveva, ma addirittura dava due zampate che gli fruttavano il gradino più basso del podio scippandolo agli stupefatti Monosilio/Ganimede.

Ottimo quinto posto per Alberto Maero/Tommaso Cocuzza, che a bordo di Hali - cantiere Fiberglass di Cannizzaro (Catania), da un’intuizione di Walter Mazzella a fine anni ‘80 -, portano a casa il Trofeo Fireball Classic davanti a Bordon/Tonelli, che la domenica si sono un po’ persi per il Golfo di Baratti.

Condizioni di vento leggero che non hanno sicuramente favorito il collaudato sodalizio Manzi/Annese che, ça va sans dire,  preferiscono condizioni di vento più sostanziose.

Si può parlare ormai di coppia fissa (…e che coppia!) per i bricoleur Pecchenino/Rondelli, che tra una riparazione e l’altra, un cacciavite a croce e uno spaccato, danno importanti segni di crescita e mostrano di avere una barca veloce in grado di aspirare a risultati migliori. 

Ultimi, ma penultimi, il benef…ireb…attore valdostano Daniele Liberati, con a prua Giovanni Lungo: si vedono incoraggianti segni di miglioramento pure per loro che certamente arriveranno con un poco di allenamento.

Grazie ai Fiore brothers arriviamo in doppia cifra: Jack ha preferito però non presentarsi, temendo l’ira funesta della figlia del Presidente, illusa e poi delusa da una sua (finta) proposta di fare coppia insieme (sic!).

Ne ha guadagnato la classe, che grazie ad Irene ha avuto un bel servizio fotografico.

Menzione d’onore per gli sfortunatissimi Stefanini-Borzani, i quali in allenamento alla vigilia della regata hanno rotto l’albero e non hanno potuto partecipare.

Molto tecnico il campo di regata, con poco vento e corrente. Molto bravo il Comitato, che è riuscito a portare a casa 6 prove complete in una situazione non facile, gestendo anche alcuni salti di vento e spostando le boe.

Un caloroso grazie a tutto il Cento Velico Piombinese, il quale, nel rigoroso rispetto delle norme anti-Covid19, ha organizzato al meglio la manifestazione e con il quale ci attende l'organizzazione dell'importante appuntamento del prossimo anno con il Campoinato Europeo Fireball 2021 assieme allo Yacht Club Marina di Salivoli.

Per il calendario nazionale di quest'anno appuntamento a tutti, ma veramente tutti, al Campionato Italiano a Castiglioncello (Cala de'Medici) del 25 al 27 settembre!

Buon vento! UC

Download
ON THE WATER AGAIN.pdf
Documento Adobe Acrobat 228.6 KB


A Baratti è tutto pronto: ecco il Bando!

BARATTI -  Il Centro Velico Piombinese ha lavorato sodo per organizzare la Nazionale Fireball in programma per iki giorni 1 e 2 agosto, nel rispetto dei vincoli di sicurezza del Protocollo Fiv anti Covid-19.

Gli equipaggi, oltre a regatare nello splendido Golfo di Baratti, potranno usufruire della piacevolissima ospitalità degli amici del CVP i quali, nella regata hanno incluso una cena per 2 persone il sabato sera, e un rinfresco, al termine delle due giornate di regata che sarà offerto in porzioni individuali per evitare la condivisione di cibi e bevande.

Gli accompagnatori potranno acquistare un voucher per la cena presso la segreteria di regata nella giornata di venerdì o prenotarlo per mail (cvp@infol.it) al prezzo di € 25,00 a persona.

L'iscrizione deve essere effettuata tramite la App MyFedervela entro giovedì 24 luglio, mentre il pagamento potrà essere effettuato direttamente alla Segreteria del Circolo il venerdì 31 luglio 18:00-20:00; o il Sabato 01 agosto 8:30-11:00.

Qui di seguito il Bando.

N.B. Abbiamo già richiesto di spostare l'Avviso della prima giornata alle ore 13:00 con un apposito Comunicato.

Download
Bando Nazionale Fireball Baratti 2020.pd
Documento Adobe Acrobat 214.6 KB

Il conto corrente dell'Associazione è cambiato

L'Associazione Italiana Fireball ha cambiato banca di appoggio per ottimizzare i costi di gestione del conto corrente.

Qui sono disponibili le nuove coordinate del conto sul quale versare la quota associativa per l'anno in corso.

La regolarità della quota associativa è indispensabile per partecipare alle regate della Classe Fireball.

Per l'anno 2020, è stato sospeso il sovrapprezzo per i versamenti effettuati dopo il 31 marzo.


A Roma, rinvio fino ad ottobre per la revisione rimorchi

ROMA - Oggi, 13 luglio 2020, la Motorizzazione Civile di Roma ha emanato l'Avviso all'utenza "Coronavirus n°31" che stabilisce, tra le altre cose, anche il differimento dei termini per l’effettuazione delle revisioni dei rimorchi - operazioni tecniche (art. 92/4° del decreto- legge 18/2020, convertito in legge con modificazioni dalla legge 27/2020 - Regolamento (UE) 2020/698).

Le revisioni dei rimorchi O1 e O2 scadute o in scadenza al 31 luglio 2020 devono essere effettuate entro la nuova scadenza del 31 ottobre 2020.

Qui è possibile leggere l'Avviso n°31 mentre qui trovi il link alla classificazione ACI dei veicoli.

 

Riparte la stagione 2020 con Baratti 1 e 2 agosto

La stagione di appuntamenti nazionali e regionali per la Classe Fireball finalmente riparte.

Ecco le regate in programma: 

  1. Baratti 1-2 agosto Regata nazionale presso il Centro Velico Piombinese.
  2. Cala de'Medici - 25-27 settembre 51° Campionato italiano Fireball organizzata dal C.N. Castiglioncello
  3. Chiavari 10-11 ottobre Trofeo P.Caffarena  organizzato dalla L.N.I. Chiavari
  4. Rapallo 24-25 ottobre Winter Criterium  presso il C.N. Rapallo

Inoltre a Davos dal 3 al 6 settembre si disputa il Campionato Svizzero al quale gli equipaggi italiani, come da tradizione, sono i benvenuti!

Il primo di questi appuntamenti è nel golfo di Baratti, dove il Centro Velico Piombinese ha la sua base estiva. Si trova nella splendida pineta affacciata sulla spiaggia dove dispone di un canale di lancio riservato. Il Circolo utilizza una struttura che apparteneva al Club Mediterranee e dispone di amplissimi spazi per ospitare le barche e carrelli.

Per l'alloggio segnaliamo: https://www.poggioallagnello.it un magnifico resort a 5 minuti dal circolo, dove è possibile affittare appartamenti da 2 a 6 pax a prezzi vantaggiosi (es.4pax dal 30 luglio al 2 agosto (3 notti) 519 euro - 43 euro al giorno a persona.

Per una sistemazione ancora più economica segnaliamo https://www.agricampeggiobaratti.it dove la piazzola costa 10 euro + 10 euro a persona al giorno. Il camping dispone di una comoda navetta che ferma davanti al circolo al costo di 2 euro a tratta. Sempre li vicino ci sono altri agricamping con prezzi analoghi e anche con bungalow.
Per altre info: https://www.golfobaratti.com

Le nuove disposizioni anti Covid rendono obbligatorie le iscrizioni alle regate tramite la app MyFedervela. Attraverso lo smartphone verranno gestite anche tutto  le comunicazioni relative alla regata (Comunicati, Proteste, Decisioni, Classifiche, ecc.).

L'iscrizione è disponibile già da subito e invitiamo a compilarla per favorire una stima dei partecipanti e l'organizzazione delle attività.

Ecco le guide predisposte dalla FIV per l'uso dell'app:

 

Annullato il Campionato Mondiale Fireball 2020

Irish Fireball Association, Howth Yacht Club e Fireball International

Annuncio relativo ai campionati mondiali Fireball a Howth 2020

"In risposta allo scoppio globale del Coronavirus, l'Irish Fireball Association, Howth Yacht Club e Fireball International hanno valutato attentamente i programmi per il Mondiale Fireball di Howth ad agosto 2020.

Data la gravità dell'attuale crisi e la continua incertezza sul viaggio, il distanziamento sociale, la funzionalità del club e l'impossibilità di trovare una soluzione sui tempi di un ritorno alla normalità, dobbiamo ora, con grande rammarico, cancellare il nostro evento ad agosto. Collaboreremo con le flotte Fireball in tutto il mondo per vedere se si potranno trovare date adeguate nel 2021 o oltre nel futuro per dare il benvenuto a Fireballers in Irlanda per un Campionato mondiale.

Per coloro che si sono già iscritti e hanno pagato, lo HYC rimborserà la quota di iscrizione già  dal prossimo giorno lavorativo.

Vorremmo esprimere il nostro ringraziamento ai molti volontari che hanno lavorato in background e soprattutto a coloro che hanno offerto sponsorizzazioni e supporto finanziario, in particolare Gull International, Fingal County Council, Irish Sports Council, Irish Sailing e Irish Traghetti.

Facciamo questo annuncio con grande rammarico, ma nella speranza e nell'attesa di issare le vele e alzare un bicchiere insieme in tempi più sani e più felici in un futuro non troppo lontano."

 

Rilasciato per conto della Irish Fireball Association, Howth Yacht Club e Fireball International - 17/04/2020


Auguri!

Calendario Fireball Italia 20-21: anteprima web

ROMA - A causa della momentanea impossibilità di gestire la distribuzione del Calendario Fireball Italia 20-21 ai Soci e agli Amici della Classe, ti proponiamo di sfogliarlo via web e, se vuoi di prenotarlo per averlo al termine del lockdown.

Come di consueto, nella migliore tradizione, il Calendario Fireball contiene errori, inesattezze e un intruso.

Chi ne scoprirà di più riceverà una copia in omaggio. (Aut. Min. Rich. ;-))

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

In dubbio il Mondiale in Irlanda

IRLANDA - In risposta all'epidemia di Coronavirus globale la Fireball irlandese, lo Howth Yacht Club e la Fireball international stanno valutando i piani per spostare il Mondiale Fireball a Howth nel mese di agosto. 

"Riconosciamo la gravità della crisi attuale. Mentre ci sono sfide e incertezze, in questo momento stiamo procedendo in base al presupposto che i nostri campionati del mondo possano andare avanti con successo".

Continueranno a monitorare la situazione da vicino e si aspettano di essere in grado di fare una dichiarazione più definitiva nelle prossime settimane. Ci sarà un ulteriore annuncio intorno al 24 aprile. A quel tempo, se la decisione sarà quella di annullare o rinviare la manifestazione, lo HYC rimborserà completamente tutte le tasse di iscrizione a coloro che si sono già iscritti. Nel frattempo si consiglia i concorrenti di non effettuare spese non rimborsabili (viaggio, alloggio, ecc.) 

"Questo è un momento molto difficile e la priorità è quella di fare ciò che è necessario per garantire la salute e la sicurezza delle nostre famiglie, amici e comunità. 

Apprezziamo la pazienza di tutti e il continuo supporto".

Per tutte le informazioni ufficiali visita  https://hyc.ie/fireball-world-championships-2020


COMUNICATO EMERGENZA CORONAVIRUS

Si porta a conoscenza  delle Associazioni e Società Affiliate e dei Tesserati tutti la decisione assunta dalla Federazione Italiana Vela  di sospendere le Attività di Formazione a carattere zonale e le Manifestazioni Ufficiali a calendario Nazionale e Zonale fino a tutto il 22 Marzo prossimo.

Le Associazioni e le Società affiliate, ove ritengano proseguire negli allenamenti degli atleti agonisti, devono predisporre, a mezzo del proprio personale medico, le azioni di controllo di cui all’art.1 lett. c) del D del 4.3.2020.

Lo svolgimento delle attività di base, quale scuola vela e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre e centri sportivi di ogni tipo, sono ammesse esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato 1, lettera d) del DPCM del 4.3.2020.

Comunicato FIV


Mondiale Fireball - Irlanda 2020

La federazione irlandese Fireball, Howth Yacht Club e Fireball International sono lieti di invitarvi ai Campionati Mondiali Fireball 2020 che si terranno a Howth, Dublino, Irlanda, questo agosto.

Il club, fondato nel 1895, è uno dei più grandi yacht club tra Irlanda che nel Regno Unito e offre strutture eccezionali per i velisti che navigano su derive e cabinati. Il campo di regata è eccezionale, con una grande distesa di acqua aperta, libera da maree e con acqua piatta dovuta ai venti prevalenti da ovest che attraversano una bassa pianura pianeggiante.

Il campionato si terrà dal 9 al 14 agosto 2020, preceduto da un breve evento preparatorio (campionato nazionale irlandese, 6 - 7 agosto).

La location si trova nel villaggio di pescatori di Howth, su una penisola a circa 18 km dal centro di Dublino. Howth è una zona di eccezionale bellezza naturale ed è la seconda località turistica più popolare nella zona di Dublino. La clubhouse si trova a soli 20 minuti di macchina dall'aeroporto internazionale di Dublino, adiacente alla linea ferroviaria suburbana costiera DART diretta al centro città ed è a meno di 30 minuti di macchina dai terminal dei traghetti del porto di Dublino. Il club dispone di ampi spazi e di eccellenti servizi, inclusi di bar e ristorazione. Il pittoresco villaggio ha inoltre un'ottima offerta di ristoranti, bar e caffetterie. Per i membri della famiglia che non partecipano alle regate ci sono diverse spiagge vicine e molte attività nella zona e nel centro di Dublino, che si trova a breve distanza in treno. Una vasta gamma di alloggi è disponibile per chi prenota in anticipo - da appartamenti di lusso a campeggi a basso costo e camper a una fermata di treno dal club. Le tariffe scontate dei traghetti saranno disponibili per i viaggiatori continentali e del Regno Unito tramite Irish Ferries.

Howth Yacht Club ha l’esperienza necessaria per fornire elevati standard di gestione delle regate a livello di club, nazionale e internazionale. Il club dispone di un proprio team di gestione delle regate nazionali e internazionali, di barche comitato dedicate e di un'infrastruttura da regata gestita in modo professionale. L'area di regata è facilmente accessibile dal club, appena oltre la bellissima isola del santuario degli uccelli dell'Ireland's Eye. Per i Mondiali di Fireball è stato riunito un comitato di regata di grande esperienza guidato dal Principal Race Officer David Lovegrove, uno dei più esperti Ufficiali di Regata Internazionali d'Irlanda ed ex Campione Nazionale di Fireball. Il team di gestione dell'evento è presieduto dall'ex commodoro dell'HYC Berchmans Gannon e comprende personale qualificato dell'HYC, dell'Irish Fireball Association e di Fireball International.

Howth Yacht Club (HYC) è basato a The Middle Pier, Howth Harbour, Howth, Co. Dublin.

Email : events@hyc.ie , office@hyc.ie, marina@hyc.ie 

Web: www.hyc.ie 

Phone: +353 (1) 8322141

Contatti: per l’HYC - Christina Knowles - c.knowles@hyc.ie + 353 87 2846145 ; per l’associazione Irlandese Fireball, segretario onorario Frank Miller – frankmillerphoto@gmail.com + 353 87 2584016

Link Utili:

Website dell’evento  – https://hyc.ie/fireball-world-championships-2020

Pagina Facebook dell’evento - https://www.facebook.com/howth2020/

Associazione Irlandese Fireball - https://www.facebook.com/FireballIreland/

Sito dell’associazione Irlandese Fireball - http://www.fireball-ireland.com/

Fireball International - http://www.fireball-international.com/

Articolo su The Irish Times  - https://www.irishtimes.com/sport/other-sports/fireball-world-championships-to-blaze-ahead-in-howth-in-2020-1.3530957

Top sito di vela Irlandese - https://afloat.ie/

 

Non esitate a contattarci direttamente per ulteriori informazioni - per chi ha intenzione di recarsi a Howth è stato creato un gruppo WhatsApp.

Vi aspettiamo a Howth!

La classicissima di Chiavari apre la stagione nazionale

Partenza Fireball nelle acque di Chiavari
Partenza Fireball nelle acque di Chiavari

REGATA RINVIATA

Carissimi amici,

vi comunichiamo che purtroppo, a causa della situazione sanitaria attuale, la Regata 50 Anni di Derive, prevista per i giorni 21-22 marzo prossimi, è rimandata a data da destinarsi, come da disposizioni della Federazione Italiana Vela.
Y.C.C.

CHIAVARI - Nel weekend del 21 e 22 marzo , COVID-19 permettendo, inizia la stagione Fireball nazionale con la classicissima "50 Anni di Derive" organizzata dallo Yacht Club Chiavari guidato dall'inossidabile Presidente Franco Savazzi.

Insieme alla Classe Fireball scenderanno in acqua i Contender e i Laser (Standard, Radial e 4.7).

La prescrizione va inviata entro venerdì 20 Marzo (o per posta o via fax al numero 0185 310150 o via e-mail info@ycc.it).

Le iscrizioni dovranno essere perfezionate presso alla

Segreteria dello Yacht Club Chiavari - Porto Turistico Box 12 entro le ore 11.00 del giorno 21 Marzo.

Qui sotto il Bando di Regata.

Download
BANDO Regata 50 Anni di Derive 2020.pdf
Documento Adobe Acrobat 307.1 KB


Gli italiani conquistano la Francia

ANTIBES - Con una audace operazione lampo, orchestrata con grande maestria dal Comandante Zanillo Bordon, le armate italiane hanno conquistato sul campo di regata la vittoria nella campagna di Francia.

Mossisi con perfetto tempismo, sfruttando la dichiarata neutralità ed astensione degli Svizzeri, i tre prodi equipaggi italiani hanno occupato tutti i gradini del podio della rinomata regata invernale di Antibes.

Il venerdì di pioggia e bonaccia, non permette ai 7 equipaggi di scendere in acqua… ma ci si rifà il sabato, con 3 prove dominate dai neo-campioni italiani Zorzi/Bordon che duellano stile match-race con Brescia/Pagliani. Ogni tanto si inseriscono i terzi incomodi Zanillo/Cocu che, nella 1° prova, si fanno superare nello stocchetto da Brescia e nella 3° approfittano della UFD per piazzarsi al secondo posto. Staccati gli equipaggi francesi.

Domenica previsto vento e freddo: in realtà (per fortuna…)  sole e bafagna.

Si ripete il match-race (nella confusione di regate multiclasse con 420, Nacra e Hobie-Cat) tra Zorzi e Brescia, con quest’ultimo facile vincitore nella 4° e 5° regata. Si arriva quindi alla 6° e decisiva prova che tutto deciderà e… spuntano Zanillo/Cocu a regolare il gruppo e a regalare a Carlo e Mattia la vittoria della prestigiosa Ski-Voile d’Antibes.

Ottima organizzazione, tante classi e tante barche, bella atmosfera di classe grazie all’impegno e al proselitismo di Denis Hernandez.

E nel 2022, ci saranno i campionati Europei a Nizza! 

Il solenne discorso del Presidente per il 2020!


Come eravamo: il video promozionale del'Associazione Italiana Fireball del 1990

Negli anni novanta, la vela su derive in Italia è ancora molto diffusa e le Classi cominciano ad utilizzare le tecnologie per raccontarsi e fasi conoscere.

L'Associazione Italiana Fireball realizza questo bel video promozionale che ci permette di assaporare lo stile di quegli anni e, al tempo stesso, di conoscere com'erano, trent'anni fa, alcuni dei firebballisti che ancora oggi amano regatare su questa barca particolare.


Poco vento a Rapallo, ma vincono i migliori...

RAPALLO - Dopo il rinvio per avverse condizioni meteo, il 26 e 27 ottobre un clima primaverile, accoglie i partecipanti al 38° Criterium Invernale Winter Contest e alla Regata dei Santi, organizzati dal Circola Nautico Rapallo.

Entrambe le giornate sono state caratterizzate dal sole e da una leggera brezza da sud che ha consentito lo svolgimento di una sola regata al giorno.

Hanno partecipato regatanti provenienti dalla Liguria, dal resto del nord Italia, dal lago di Bolsena, dalla Svizzera e dalla Repubblica Ceca.

Come di consueto, piacevolissimi eventi conviviali, con estrazioni di premi a sorte tra i partecipanti, hanno fatto da contorno alla manifestazione.

Per la Classe Fireball, 9 gli equipaggi iscritti, con un podio così composto:

1° classificati: Brescia Paolo - Pagliani Dario

2° classificati: Zorzi Carlo – Bordon Mattia

3° classificati: Maero Alberto – Ascoli Marco

38° INTERNATIONAL WINTER CRITERIUM

CAUSA AVVERSE CONDIZIONI METEO, LA REGATA è RINVIATA AL 26 E 27 OTTOBRE

RAPALLO - Il Circolo Nautico Rapallo organizza la regata di fine stagione, il CRITERIUM INVERNALE giunto quest’anno alla 38ma edizione   due giorni di regate nel Golfo del Tigullio con  sei prove in programma per sabato 19 e domenica 20 ottobre per le classi L’EQUIPE, DINGHY 12’, FINN, FIREBALL, LASER, D.ONE.

Come di consueto il Circolo Nautico Rapallo tiene molto ad una adeguata ospitalità e offre una cena a tutti i concorrenti ed allenatori per sabato sera e una ricca estrazione di premi per i classificati presenti alla premiazione.

 

La regata è valida per il Campionato Interzonale Fireball del Nord (zone FIV - I II XIV XV )

Vi invitiamo a confermare la preiscrizione il prima possibile, per una migliore organizzazione.

Qui sotto, il Bando e il Modulo di iscrizione della regata.

Download
BANDO 38 CRITERIUM INVERNALE INTERNAZION
Documento Adobe Acrobat 809.7 KB
Download
MODULO DI ISCRIZIONE 38 CRITERIUM INVERN
Documento Adobe Acrobat 471.9 KB

Carlo Zorzi e Mattia Bordon sono i Campioni italiani Fireball 2019

MARINA DI SALIVOLI - Un traguardo importante per i due velisti torinesi che conquistano il titolo italiano proprio in occasione della 50ma edizione del Campionato che dal 1970 premia il migliore equipaggio della Classe Fireball.

Un traguardo a lungo desiderato, visto che Carlo Zorzi (classe ’92), del Circolo Nautico Torino, ha esordito giovanissimo sul Fireball 11 anni fa e che Mattia Bordon (classe ’88) è addirittura “figlio d’arte” e, grazie alla passione e agli insegnamenti di papà Zanillo, ha iniziato sul Fireball già da bambino sul lago di Viverone proprio dove la Classe Fireball è stata fondata nel 1967.

Ma soprattutto un traguardo meritatissimo, perché i due velisti, stabilmente insieme proprio in quest’ultima stagione, hanno realizzato ottime prestazioni in tutti gli appuntamenti nazionali e regionali del 2019.

La soddisfazione per entrambi è enorme, ma per Carlo è ancora maggiore poiché ha vinto utilizzando delle vele realizzate proprio da lui presso la Quantum Sails Italia dove lavora da circa un anno e dove non perde occasione di sperimentare sotto lo sguardo attento del suo mentore Pietro Pinucci. Inoltre, Carlo e Mattia hanno vinto a bordo di un Fireball “stagionato” che solca i mari dal 1992 (27 anni!... come Carlo… ndr) e che dimostra ancora una volta, qualora ve ne fosse il bisogno, la longevità degli scafi fireball i quali, grazie al disegno a spigolo, mantengono nel tempo la rigidità necessaria a competere e consentono, anche a chi ha un budget contenuto (Carlo l’ha pagata 3000 euro, ndr), di possedere una barca adeguata a gareggiare a testa alta in tutte le manifestazioni del circuito Fireball.

A sfidarli si erano dati appuntamento molti dei migliori equipaggi italiani tra i quali anche 4 ex Campioni italiani (2018 - 2015 – 2014 - 2001).

Un Campionato con 18 equipaggi italiani ai quali si sono uniti 4 equipaggi dalla Cechia e uno dalla Svizzera. Questi ultimi non concorrevano al titolo italiano, ma essendo tra i migliori equipaggi al mondo hanno monopolizzato la vetta della classifica generale nelle prime quattro posizioni. Da alcuni anni infatti, il Campionato italiano Fireball, è frequentato dai fireballisti europei che amano regatare nelle nostre acque e apprezzano l’organizzazione e “lo stile” dei nostri appuntamenti.

Uno stile che sa coniugare competizione e convivialità in un perfetto equilibrio, proprio come è accaduto anche questa volta grazie all’impegno e alla passione delle persone del Centro Velico Piombinese e dello Y.C.Marina di Salivoli che insieme alla Classe Fireball, hanno gestito con grande impegno ogni dettaglio in acqua e a terra.

Delle 9 regate in programma, è stato possibile disputarne solo 6 a causa delle mutate condizioni meteo che, dalla sera di sabato, hanno indotto le autorità a diramare un’allerta meteo impedendo, di fatto, ogni attività in mare per la giornata di domenica. Le regate disputate però, hanno permesso di chiarire perfettamente le forze in campo e di premiare i migliori oltre ogni ragionevole dubbio.

La classifica però racconta anche altre storie importanti, come quella dei giovanissimi Rebecca e Giacomo Fiore della ASD Il Pontile di Genova, i quali, freschi di un terzo posto nel Campionato under 26 in UK, hanno chiuso al 5° posto tra gli italiani, lasciando presagire un futuro prossimo in rapida crescita.

Lo splendido campo di regata nel canale tra Piombino e l’Elba ha regalato, come di consueto, delle condizioni tatticamente sfidanti con un leggero vento di maestrale il primo giorno e con un vento medio da sud il secondo che hanno reso per nulla scontata la scelta dei bordi e i singoli risultati.

Un campo di regata che la Classe italiana ha proposto alla Fireball International per disputare il Campionato Europeo Fireball 2021 che si terrà proprio a Salivoli nella splendida cornice composta dal Marina, della spiaggia adiacente e delle magnifiche strutture di accoglienza che sovrastano il porto turistico e che garantiscono un’adeguata accoglienza per un evento importante come questo che, si prevede, richiamerà oltre 80 equipaggi da tutta l’Europa.

Un appuntamento interessante anche per i neo campioni che non danno proprio l’idea di essere appagati da questo splendido risultato e già pensano ai prossimi traguardi, ad una nuova barca e delle nuove vele (self made naturalemente!).

Il report di Lorenzo Rondelli

Download
Il settimo sigillo.pdf
Documento Adobe Acrobat 389.2 KB

Rebecca e Giacomo Fiore sul podio del Campionato UK U26

Foto di Kate Stewart 
Foto di Kate Stewart 

Heybridge Basin, Maldon UK - Il "Fireball Under 26 Championship" si è tenuto presso il Blackwater Sailing Club durante il fine settimana del 14 e 15 settembre. Tra i concorrenti c'erano Rebecca e Giacomo che arrivarono dall'Italia e Daniel e Harry dall'Irlanda che guidarono fino a notte fonda per gareggiare nell'Essex.

Sabato ha visto un fiume che assomigliava a uno specchio all'arrivo della marea, ma un breve rinvio di 15 minuti ha permesso alla brezza marina di raggiungere l'area di regata e sono partiti per la prima delle tre gare in programma. Georgia Booth e Tom Kyne sono usciti dalla linea di comando e hanno aperto un vantaggio confortevole al primo segno che sono stati in grado di mantenere e difendere nonostante Isaac Marsh e Ollie I migliori sforzi di Davenport per farli rientrare. si separarono salendo il ritmo, le barche locali tentarono un lato del fiume e i visitatori seguirono il consiglio che avevano ricevuto durante il briefing. I visitatori sono arrivati in cima con Rebecca Fiore e Giacomo Fiore che guidano la flotta strettamente raggruppata al 3 ° posto.

Gara 2 ha visto aumentare l'intensità sulla linea di partenza, al punto che Georgia, Isaac e Sophie Johnson (la nostra campionessa europea Feva locale) erano su tutta la linea e non volevano tornare per ricominciare. Georgia e Isaac hanno avuto una rissa molto serrata lungo tutto il percorso con Isaac che ha appena ottenuto l'ancoraggio interno al penultimo segno per finire proprio di fronte, solo per ricevere un silenzio assordante mentre attraversavano la linea. Ciò ha consegnato la vittoria a Rebecca e Giacomo che sono stati seguiti da vicino da Kane Gooch e Ben Haigh (il più giovane della flotta a soli 16 e 15 rispettivamente e si sono appena trasferiti in Fireballs un paio di settimane prima).

Gara 3 ha visto Rebecca impegnarsi troppo all'inizio ed essere OCS, con Georgia e Isaac che sono solo il lato destro della linea. Ancora una volta si è trasformato in una vera battaglia con queste due barche con Georgia e Tom che hanno la meglio su Isaac e Ollie. Questa volta non ci sono stati errori all'ultimo segno e Georgia ha registrato la sua seconda vittoria della serie.

Una serata a base di fish and chips, seguita da un evento di degustazione di gin al Club ha visto tutti gli equipaggi mescolarsi e passare una fantastica serata insieme.

La domenica ha visto una calda giornata di sole con una brezza gradiente nord-ovest che è diventata molto leggera e sfarzosa mentre la brezza marina ha cercato di stabilirsi. Gara 4 ha visto Georgia e Tom guidare la flotta in fuga con Isaac e Ollie scattando alla poppa per tutta la corsa. Isaac e Ollie sono andati a vuoto e si sono trovati dalla parte sbagliata di un grande cambiamento che ha portato Georgia e Tom a un vantaggio. Mentre il vento stava iniziando a diventare molto instabile, l'Ufficiale di Gara ha colto l'occasione per accorciare la rotta in cima alla battuta mentre il vento era scomparso ulteriormente a valle. I fratelli irlandesi Daniel Thompson e Harry Thompson hanno chiuso al terzo posto.

La rotta è stata cambiata per l'ultima gara per mantenere la flotta nella parte superiore del fiume mentre la brezza marina e la battaglia del vento gradiente significavano che non c'era affatto vento in mezzo al fiume. Sfortunatamente il vento ha oscillato prima della partenza portando a una partenza sotto spinnaker con la barca locale di Ben Stewart e Oscar Dyer che hanno ottenuto il miglior paranco e hanno portato via la flotta. Dopo la prima boa, Isaac e Ollie hanno preso il comando con Georgia e Tom, spingendosi appena davanti al resto della flotta. Le altre sette barche arrivarono allo stesso tempo in basso e c'era molta spinta per la posizione. Sophie Johnson e Will Taylor hanno vinto la battaglia ed è uscito al terzo posto. Al ritorno, Georgia e Tom hanno chiuso su Isaac e Ollie e alla fine li hanno raggiunti. Più indietro ci sono state alcune battaglie reali in corso e nel secondo tempo, mentre al 4 ° posto Rebecca e Giacomo sono stati colpiti da un enorme colpo di testa che li ha rovesciati. Sono stati brevemente sorpassati da Daniel e Harry, ma sono stati colti dalla marea sull'ultima battuta finale e Rebecca è stata in grado di riconquistare il suo posto e conquistare il 3 ° posto assoluto.

Dopo cinque gare ravvicinate, il "Fireball Under 26 Championship" è stato vinto in modo convincente da Georgia Booth e Tom Kyne con quattro primi posti. È stato bello vedere l'altissimo livello di competizione attraverso la flotta e tutti noi che eravamo leggermente più di 26 (!) Stavamo provando un po 'per andare ad unirci a loro, eravamo molto invidiosi. Il Blackwater Sailing Club e la UK Fireball Association desiderano ringraziare tutti i concorrenti per lo sforzo di venire a competere sul fiume Blackwater e sperare che il successo dell'evento porti più barche a competere per il trofeo il prossimo anno.

Risultati generali

Classifica vela № Club Helm Crew R1 R2 R3 R4 R5 totale

1 14940 Hayling Georgia stand Tom Kyne 1 (ARO) 1 1 1 4

2 15151 8 8 8 8 8 8 8 8 8 8 8 8 8 8 8 8 8 8

3 15155 ASD Pontile Rebecca Fiore Giacomo

Fiore 3 1 (ARO) 4 4 12

4 15156 Daniel Thompson Harry Thompson 4 3 3 3 (5) 13

5 14675 4 2 20 6 (8) 8 20

6 14882 20 Blackwater Sophie Johnson Will Taylor 7 (ARO) 5 5 3 20

7 14887 6 (9) 5 4 (9) 9 24

8 14805 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26 26

9 14905 Blackwater Ben Stewart Oscar Dyer (DNC) 6 6 54

50° Campionato Italiano Fireball - 20-22 settembre Marina di Salivoli

MARINA DI SALIVOLI - Fervono i preparativi per il 50° Campionato italiano Fireball organizzato dal Centro Velico Piombinese e dallo Y.C.M. Salivoli nell'incantevole Marina a nord di Piombino.

Il campo di regata sarà quello consueto del canale dell'Elba dove i Fireball hanno già disputato molte nazionali e che ha sempre regalato condizioni ideali per regate tecniche e divertenti. L'amicizia della Classe con il Piombinese è infatti, di lunga data, e l'affiatamento non accenna ad esaurirsi.

L'assenza annunciata dei pluricampioni Brescia-Strobino, la splendida forma dei gardesani Borzani-Brescia, l'inarrestabile ascesa dei giovani Zorzi-Bordon e i molteplici cambiamenti di equipaggio nel resto della flotta, rendono il pronostico alquanto incerto. Sono attesi inoltre equipaggi dalla Svizzera, dalla Cechia e dalla Francia che da alcuni anni ormai amano regalate nelle competizioni italiane note per livello tecnico, location e accoglienza.

Per questo appuntamento speciale, i due circoli ospitanti stanno preparando tutto al meglio, a partire da una splendida maglia tecnica personalizzata con guidoni e loghi della manifestazione.

Non mancherà un rinfresco al termine delle regate, nonché la cena ufficiale del sabato offerta a tutti i regatanti.  Il venerdì sera si terrà la, oramai tradizionale, cena autogestita dagli equipaggi, che condivideranno le specialità delle città di provenienza e ospiteranno gli amici dei circoli organizzatori.

Sul sito del C.V.Piombinese è disponibile il bando, il modulo di iscrizione o il link per l'iscrizione tramite il gestionale FIV. La prescrizione a tariffa agevolata deve essere inviata entro il 10 settembre

Sabato 21, un'ora dopo il termine delle regate, presso i locali dello Y.C.M Salivoli si svolgerà l'Assemblea ordinaria dell'Associazione Italiana Fireball.


Brescia Strobino conquistano Campione del Garda

CAMPIONE DEL GARDA - Il Vela Club Campione ha ospitato la  Nazionale Fireball / Zonale Contender. Numeri contenuti ma di qualità 🏅 Il meteo, dopo una settimana burrascosa, ha regalato due giornate di Sole e Vento (12/18 nodi). Completate tutte e sei le prove in programma con Paolo Brescia/Ariberto Strobino a dominare la classe Fireball e "indigeno" Marco Ferrari (recente quinto al Mondiale di Quiberon FRA) vincitore tra i Contender.

Un ringraziamento ai ragazzi dello Staff del Vela Club Campione ed agli Udr Eros Angeli e Giulia Gagliardi che hanno condotto con precisione l'evento. Un ringraziamento speciale al Delegato Fireball Steven Borzani che ha fortemente voluto questo appuntamento e che insieme al Presidente del circolo Renato Bolis, hanno assicurato un'accoglienza davvero speciale.

Grazie poi a Long Island Campione che ci ha ospitato sabato sera per la Cena con un memorabile spiedone bresciano e al Pastificio Gaetarelli di Salò che ha dilettato il nostro palato con squisiti Tortelli alla Formaggella di Tremosine (prodotto a Km zero).

 



Campione del Garda 3 e 4 agosto: al tempio della vela

CAMPIONE DEL GARDA - In allegato il Bando di Regata definitivo per la Nazionale Fireball - Zonale Contender.

ATTENZIONE:PREISCRIZIONI ENTRO IL 28/07/2019 COMPLETE DI VERSAMENTO QUOTA ISCRIZIONE PER EVITARE LA MAGGIORAZIONE DEL 50%

Sempre entro il 28/07 è necessaria la prenotazione a mezzo email per la cena del sabato sera (con pagamento al sabato mattina al momento del perfezionamento). E' gradito l'invio dell'assicurazione a mezzo email per agevolare i lavori preliminari di segreteria

Modalità di iscrizione previste:

tramite Sailing Today ; è la modalità preferita dal Circolo in quanto agevola molto poi nella gestione immediata dei risultati. costa un poco di tempo la prima volta al regatante in quanto si deve iscrivere, deve inserire tutti i suoi dati personali e i dati della barca (che restano nel sistema per eventuali iscrizioni future) ma poi in 4 passi ci si iscrive alla regata e si può pagare con carta ddi credito, pay pal o bonifico.

Tramite l'App My Federvela (per il momento e per un paio di giorni visibile solo la classe fireball)

Con classica compilazione del modulo allegato al Bando inviandolo a segreteria@vccampione.org e successivo bonifico che deve arrivare entro il 28/07

Per la diffusione dell'evento questo è il link Facebook creato sulla pagina del Vcc.

 

Download
NOR Fireball e contender_4.pdf
Documento Adobe Acrobat 481.5 KB

A San Vincenzo finalmente l'estate!

Paolo Brescia e Dario Pagliani su ITA 15084 Beatrix vincono la II° Nazionale Fireball 2019 al C.N. San Vincenzo
Paolo Brescia e Dario Pagliani su ITA 15084 Beatrix vincono la II° Nazionale Fireball 2019 al C.N. San Vincenzo

SAN VINCENZO - Due splendide giornate di sole e vento fresco per la III° Nazionale Fireball del 2019.

Al Circolo Nautico San Vincenzo, si incontrano 11 equipaggi provenienti da Val d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria e Lazio, per disputare le 5 regate che valgono per le Ranking nazionali Timonieri e Prodieri.

Alla base nautica dello storico circolo (nato nel 1969 che ha compiuto dunque 50 anni quest'anno), il Presidente Alessandro Placido con il Direttore Sportivo Marco Aureli e l'affiatato gruppo di soci che li su(o)pportano, hanno preparato tutto per accogliere questa manifestazione nel migliore dei modi. All'iscrizione, una maglietta dal colore "audace", chiarisce da subito come intendono qui in Toscana la vela: simpatia, agonismo e divertimento!

 

Il meteo, dopo un venerdì incerto, sabato si adegua alle attese e sfodera un sole smagliante accompagnato da un fresco maestrale intorno al 10 nodi che consente di disputare 3 divertenti prove nelle quali si distinguono subito i gardesani Steven Borzani e Met Brescia, i pluricampioni italiani Paolo Brescia e Dario Pagliani e Maurizio e Giorgio Leone, riuniti sulla stessa barca dopo oltre 20 anni, e giunti sin qui per tentare di interrompere l'inarrestabile ascesa dei gardesani. Ma al termine della giornata nei primi tre posti si insinua il Presidente Cocuzza che per l'occasione sfoggia una timoniera (l'ennesima) di alto profilo, Sara Puma, che gli consente, per una notte, di sognare un posticino sul podio.

A terra, dopo un corroborante aperitivo a base di birra ghiacciata nel Marina di San Vincenzo, la serata prosegue con una impegnativa cena all'Agriturismo SS.Annunziata con menù rigorosamente del territorio e vino eccellente in un luogo da sogno!

 

La domenica il segnale di partenza è fissato per le 11,30, poiché il maestralino non si fa certo attendere ed è pronto, sin da subito, ad alimentare i "motori" dei Fireball per competere nelle ultime due regate in programma.

Se il primo posto resta saldamente nelle mani del campioni dello Y.C.Italiano, e il secondo va ai gardesani del Fraglia Vela Desenzano, l'ultimo gradino del podio è incerto fino all'ultima bolina dell'ultima regata, quando i fratelli Leone, che l'avevano seriamente ipotecato, rimediano una rocambolesca scuffia in virata e lasciano l'ultimo gradino del podio alla mitica timoniera romana Letizia Monosilio e al suo fido prodiere Francesco Ganimede dello Y.C.Bracciano Est.

 

Premio speciale per la timoniera Sara Puma e per i Bordon (padre e figlio) come miglio fireball "classic", ma suprattutto due bottiglie di vino ai fratelli Leone per deglutire l'amaro finale, e una simpatica guida per il corretto navigare ai giovanissimi Riccardo Ricciardi e Simone Crovetto autori di rocamboleschi finali di regata a bordo di una delle Barche di Classe che l'Associazione gli ha affidato gratuitamente per avvicinarsi a questa splendida classe.

Al prossimo anno e buon vento!

 

 

Classifica


30 giugno al Lago di Bracciano II° Regionale

TREVIGNANO ROMANO - Il 30 giugno l'YCBE ospita il secondo appuntamento regionale per la Classe Fireball della IV zona. La regata fa parte di un un ricco weekend di vela sul Lago di Bracciano, organizzato dal consorzio dei principali circoli (CoBra), che inizierà il sabato con la classicissima regata "Nastro Azzurro". Questa regata, giunta alla sua 44ma edizione, prevede il giro del lago con una classifica a tempi compensati e una sontuosa cena presso l'YCBE.

Di seguito il bando di regata.

Download
Bando Nastro Azzurro 2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.3 MB

23 giugno all'YCBE la prima Regionale del Lazio

TREVIGNANO ROMANO - Il 23 giugno lo Yacht Club Bracciano Est organizza il primo appuntamento regionale per la Classe Fireball nell'ambito di una manifestazione nella quale regateranno anche le Classi 470, Hobbie Cat e Cat A.

Qui sotto il bando di regata.

Download
Bando regata zonale 470 HC 16 Hobie Drag
Documento Adobe Acrobat 495.1 KB

15 e 16 giugno Nazionale a San Vincenzo

SAN VINCENZO - Tutto pronto per il terzo appuntamento nazionale della classe Fireball per il 2019. Il Circolo Nautico San Vincenzo, coordinato dal vulcanico direttore Marco Aureli è pronto, per il 15 e 16 giugno, ad accogliere i fireball provenienti da Piemonte, Lombardia, Liguria e Lazio che si contenderanno il podio e i punti validi per la Ranking list nazionale (Timonieri e Prodieri).

Come di consueto la tassa di iscrizione include la cena al ristorante per tutti i regatanti.

L'iscrizione, come da bando qui di seguito, dovrà essere perfezionata con bonifico entro sabato 8 giugno.

 

Download
bando fireball SanVincenzo 2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 318.5 KB

classifica


Soli contro tutti

Campionato Europeo Fireball 2019 - Lago Lipno - Cechia
Campionato Europeo Fireball 2019 - Lago Lipno - Cechia
Campionato Europeo Fireball 2019 Lago Lipno Cechia - Fabio Palermi e Adriana Curcio su ITA15054 Grisù
Campionato Europeo Fireball 2019 Lago Lipno Cechia - Fabio Palermi e Adriana Curcio su ITA15054 Grisù

LIPNO - Dei quattro fireball italiani, che avevano pianificato la partecipazione al Campionato Europeo Fireball in Cechia sul lago Lipno, alla fine soltanto l'inossidabile Fabio Palermi con la resiliente prodiera Adriana Curcio, hanno mantenuto l'impegno di attraversare i confini nazionali per portare il tricolore in terra straniera.

Le regate sono ancora in corso ma i "nostri" hanno già piazzato dei buoni risultati, considerato il livello della manifestazione, tra i quali spicca un eccellente 5° posto ottenuto nella seconda giornata. Al momento, dopo i risultati sottotono della giornata odierna, si trovano al 21 posto, circa a metà classifica rispetto ai 47 partecipanti.

Tifiamo tutti per una rimonta nei prossimi giorni!!!

Buon vento!

P.S. Con ottimi piazzamenti nelle ultime prove e una rimonta parziale, i "nostri" chiudono con un eccellente 18° posto!

Steven colpisce ancora...

Steve Borzani e Marco Pedroni su ITA 14895 Phenobarbital
Steve Borzani e Marco Pedroni su ITA 14895 Phenobarbital

 

RAPALLO - La seconda nazionale fireball 2019 parla ancora gardesano! Nonostante le condizioni variabili e 12 equipaggi agguerriti, lo Steven del Fraglia Vela Desenzano, in compagnia di Marco Pedroni nuovo prodiere nella Classe, ma esperto velista di Campione del Garda, si è aggiudicato il gradino più alto del podio dopo 4 prove disputate l'11 e il 12 maggio nel Golfo del Tigullio. La regata, organizzata magistralmente dal Circolo Nautico Rapallo, ha subito le condizioni meteo sfavorevoli che  interessavano l'intera penisola in quel weekend, con vento forte da sud il sabato e tramontana a raffiche la domenica.

Al secondo posto gli astri nascenti piemontesi Carlo Zorzi e Mattia Bordon (vincitore del Rising Fireball 2018), e a seguire gli ex pluricampioni italiani Paolo Brescia e Dario Pagliani dello Y.C.Italiano.

Accoglienza eccellente anche a terra da parte del Circolo organizzatore e del nuovo direttore sportivo Maurizio Mazzoli che gestivano in contemporanea il Campionato Italiano D-One. Premiati anche il primo equipaggio femminile composto da Paola Capizzi e Elisa Ascoli ed il primo Fireball Classic condotto dai fratelli torinesi Alberto e Marco Maero.

Qui sotto la classifica e il link alle foto.


Rapallo 11 e 12 maggio - la II° Nazionale

RAPALLO - Il prestigioso Circolo Nautico Rapallo ospita la seconda regata nazionale valida per la Ranking Fireball 2019. L'11 e il 12 maggio, in parallelo con il Campionato Italiano D-One, gli equipaggi Fireball provenienti da Piemonte Lombardia Liguria e Lazio, si sfideranno per aggiudicarsi il podio e i punti validi per la classifica nazionale che attribuisce un premio per il miglior timoniere ed un'altro per il il miglior prodiere.

In palio anche il una coppa per il primo equipaggio femminile e quello per il promo fireball "Classic" riservato agli scafi costruiti fino ali anni 80 con un volume più ridotto nella parte prodiera.

Nella tassa di iscrizione è inclusa la cena per l'equipaggio che si terra la sera del sabato, con il consueto standard elevatissimo di ospitalità che caratterizza da sempre tutte le manifestazioni organizzate dal C.N. Rapallo.

Qui sotto il bando di regata.

Download
BANDO CAMPIONATO ITALIANO OPEN - REGATA
Documento Adobe Acrobat 850.1 KB

I nuovi Ras del Tigullio

Al centro Met Brescia e Steven Borzani tra il Presidente Umberto Cocuzza e il Segretario Andrea Minoni
Al centro Met Brescia e Steven Borzani tra il Presidente Umberto Cocuzza e il Segretario Andrea Minoni

CHIAVARI -  Arrivano dal Garda i nuovi Ras incontrastati del Golfo del Tigullio.

Steven Borzani e Matteo "Met" Brescia, su ITA14895 "Phenobarbital", si aggiudicano la prima nazionale Fireball del 2019 che ha visto fronteggiarsi nelle acque dello Yacht Club Chiavari, 12 equipaggi provenenti dall'Italia e dalla Francia.

Assenti giustificati i quattro giovani equipaggi liguri poiché impegnati in una manifestazione della Classe Optimist (come allenatori, ovviamente!).

Il meteo complicato in tutta la penisola ha reso difficile la gestione delle regate  in acqua ma non ha minimamente intaccato la proverbiale ospitalità dell'Y.C.C. e delle persone che lo animano con passione guidati dal leggendario Presidente Savazzi.

Solo 2 le prove valide disputate sabato, mentre domenica il vanto ballerino non ha consentito, se non troppo tardi, il posizionamento del campo di regata con una prova interrotta a metà per mancanza di vento.

Come di consueto, per la Classe Fireball, questo primo appuntamento è stato l'occasione per assegnare i premi relativi alla stagione precedente.

In particolare la Ranking list Timonieri 2018 è stata vinta da Steven Borzani del Fraglia Vela Desenzano.

Il nuovo trofeo Ranking prodieri, dedicato al compianto Antonio Capizzi, è stato vinto per il terzo anno consecutivo da Matteo Brescia del Vela Club Campione.

Il Trofeo Raising Fireball che premia l'atleta che ha realizzato il miglior incremento di risultati sull'anno precendente è stato vinto, per il 2017-2018, da Mattia Bordon dello Yacht Club Bracciano Est.

Ed infine, il Titolo meno ambito e più temuto. la Basola d'Oro, che premia l'errore più clamoroso della stagione passata, è stato assegnato al Presidente Umberto Cocuzza della A.V. Nord Ovest.

La prossima regata Nazionale si terrà a Rapallo l'11 e il 12 Maggio dove ci auguriamo di vedere finalmente la flotta Fireball al completo per un we di vento sole e belle regate.

La vignetta di Simona Benelli illustra la motivazione della Basola 2018 a Umberto Cocuzza
La vignetta di Simona Benelli illustra la motivazione della Basola 2018 a Umberto Cocuzza

8 Fireball a Recco aprono la stagione 2019

RECCO - Buona la prima per l'apertura della stagione agonistica con la zonale di Recco.

Eccellente l'organizzazione del Circolo Amici Vela e Motore che, con il 2019, inaugura il suo 111 anno di attività.

Tre prove con brezza a salire ed affermazione di Alberto Maero e Marco Maero, seguono ravvicinati il ritorno dei fratelli Fiore con Giacomo Fiore al timone e la nouvelle vague femminile della classe Fireball Italia Paola Capizzi con Elisa Ascoli. Attardati i vice campioni italiani Carlo Zorzi- Mattia Bordon alle prese con nuove varianti di tuning e settaggi .

Si torna in acqua per la prima nazionale a Chiavari tra meno di due settimane.

La Stagione Fireball 2019 inizia a Recco!

RECCO - Il prossimo fine settimana torna l'appuntamento con la classe Fireball per l'ormai tradizionale Trofeo Maurizio Salvi (regata Interzonale Liguria-Toscana-Trentino-Lombardia) organizzato in collaborazione con gli amici del Club Vela Sori. Due giorni di regate con queste bellissime signore impegnate in regata nei campi di Sori e di Recco. Qui sotto trovate il bando di regata.

Classifica


Ecco il Campione del Mondo Fireball (Classic)

Matteo Pizzorno al timone del Fireball di Classe, insieme a Giacomo Fiore
Matteo Pizzorno al timone del Fireball di Classe, insieme a Giacomo Fiore

Lorenzo Rondelli mette a segno un'altra intervista eccellente: Matteo Pizzorno il timoniere Campione del Mondo Fireball (Classic*) 2018, il quale, insieme a Giacomo (Jack) Fiore si è aggiudicato il titolo nelle acque francesi di Carnac lo scorso agosto.

 

E’ la prima volta che ho consapevolmente (**) a che fare con un campione del mondo, quindi sono più emozionato di lui.

 

Sono due settimane che ti cerco, hai una vita piena di impegni, tipo eventi con gli sponsor, inaugurazioni di locali e discoteche, presentazioni prodotti tecnici?

Non proprio, durante la settimana lavoro presso la Tomasoni, uno dei più grandi distributori di attrezzatura nautica, mentre sono cinque anni che nel week end alleno gli Optimist.

 

Sei uno di quelli cattivi che godono nel cazziare un bimbetto inerme?

Non mi piace giudicarmi quindi ti riporto quello che mi dicono i genitori, che vedono un istruttore che cerca di essere sempre calmo e paziente. Prendo gli allievi che escono dai corsi estivi e approfondisco la parte di vela che non hanno potuto vedere in Luglio e Agosto. Sono le nuove leve da far crescere.

Per adesso non ho fatto danni, sono contento quando li vedo contenti. Ho imparato ad apprezzare le soddisfazioni che mi danno, non solo un bel risultato in regata ma anche un sorriso quando si sono divertiti.

 

Ti dimostri un elemento preziosissimo per la classe Fireball, da sempre alla ricerca di sconti e prezzi di favore (gli istruttori sono spesso nocivi, quindi non approfondiamo quel tuo lato oscuro):com’è come lavoro alla Tomasoni?

A parte il freddo è divertente.

Ti devi portare il carbone da casa per riscaldare l’ufficio come nei racconti di Dickens?

E’ il clima dell’entroterra, ci sono nuvole e pioggia… la Liguria è questa.

 

Lasciando le brume liguri e tornando alla vincente stagione estiva: sapevi di poter mettere tutti in riga al mondiale?

No. E’ nato tutto per gioco, con il mio prodiere siamo arrivati in Francia tranquilli, come andava andava. Abbiamo preso poco alla volta confidenza con le condizioni (non sempre facili) di Carnac. L’ultimo giorno avevamo la possibilità di vincere ma non c’era niente di certo.

Abbiamo scoperto di aver vinto solo quando siamo rientrati a terra

 

Quest’anno difenderai il titolo?

Il Canada non è proprio vicino, per ora l’idea è quella di partecipare all’Europeo, ci stiamo organizzando.

Chi è Matteo?

Capisco che suoni strano per un ligure, ma sono uno che da piccolo aveva il terrore del mare. Mi è passato quando ho compiuto dieci anni. Oggi il mare sta diventando la mia vita.

 

Studi?

Ho fatto l’Istituto Nautico, con la specializzazione in costruzione navale. Ora sto completando ingegneria navale a Genova. La tesi è ancora abbastanza lontana.

 

Anni?

24

 

Soprannome?

Il principale viene dal nome della barca “piccolo mascalzone”. Ne ho altri, ma questo è quello mi è rimasto incollato in ambito velico.

 

Sei timoniere per scelta o per necessità?

Per scelta, mi è sempre piaciuto timonare. Come prodiere avrei dovuto tener conto del mio peso piuma (60 kg da bagnato per 1,72). Carnac è stata una bella esperienza, ma quando c’è stato vento forte per uno come me era quasi sopravvivenza.

 

Il tuo compagno di barca in Fireball?

Al mondiale Giacomo, in altre regate Alessio. Tutti e tre alleniamo e non sempre siamo liberi contemporaneamente.

 

In Fireball dal?

Da due anni, è stata Paola Capizzi che me l’ha fatto conoscere. Oltre a me Paola ha portato dentro anche Giacomo e Rebecca

 

Altre barche che frequenti?

Anni fa andavo in 420 (ho ancora la barca), regatavo con Alessio con il quale mi sono sempre divertito (mentre con altri prodieri ho avuto esperienze travagliate).

 

Il miglior compagno di equipaggio?

In Fireball ce ne sono due: Alessio, Giacomo

 

Ti ritieni un velista o un marinaio?

Velista.

 

Prossima regata?

Compatibilmente con gli altri impegni vorrei partecipare all’interzonale Fireball di Recco di fine Marzo. Non sono sicuro di poterci essere perché c’è una selezione Optimist valida per la qualificazione ai mondiali.

Sei parecchio preso…

Si, però è un bell’ufficio stare sul gommone al sole. Comunque quest’anno vorrei essere più presente alle regate Fireball. E’ una barca difficile rispetto ad altre derive, sto prendendo ancora la mano con le misure e le regolazioni. Sul 420 c’erano meno rimandi.

 

Visto che il miglior risultato lo sanno tutti, il peggior risultato in regata?

Parecchi risultati non mi sono andati giù. In una regata Optimist a Voltri mi bastava arrivare nei primi tre per vincere, ho scuffiato nell’ultimo lato e ho perso parecchie posizioni. In classifica finale sono arrivato terzo invece che primo.

 

L’ultima volta che hai litigato in barca?

E’ passato parecchio tempo, direi 5-6 anni fa. Da quel momento è sempre stata liscia e tranquilla. In Fireball con i prodieri mi sono sempre trovato bene, qualche battuta per sdrammatizzare e anche se stiamo andando male continuiamo a divertirci.

 

La prossima volta che litigherai lo farai per?

Dipende. la lite ci può stare come non ci può stare, si cerca sempre di risolvere e incitarsi a vicenda.

 

Una persona con la quale è impossibile discutere?

Ale e Giacomo, se ci si arrabbia subito dopo si ride per un’altra cavolata

 

Mai protestato nessuno?

Ho protestato parecchio con il 420. Se si sa di aver torto, fatta la penalità si cerca di portare le proprie ragioni al comitato delle proteste e si vede come va. Se si ha torto ci si deve sempre autoimporsi la penalità e cercare di recuperare più posizioni possibili dopo.

 

Se sparisce il Fireball dove vai?

Non lo so, mi piacerebbe provare alcune derive ma non so se, una volta provate, ci regaterò sopra. Il Fireball è una piacevolissima scoperta, l’ambiente è bello e mi è piaciuto sin dall’inizio. Se proprio dovessi scegliere direi altura o J70 o Melges. Lascio ogni porta aperta.

 

Altre barche che frequenti?

Alleno ogni tanto i Laser, poi a seconda delle necessità Laser Pico, Laser Bahia, altre barche scuola.

 

Cibo preferito?

Lasagne al forno. Al ragù o al pesto? Entrambe non ho preferenze basta siano lasagne. Da piccolo me le dovevano togliere altrimenti facevo indigestione. Nonostante un appettito robusto rimango un chiodo.

 

Regateresti con un timoniere il cui piatto preferito è costine di maiale innaffiate da un vino rosso corposo?(***)

Si, sono troppo buone!

 

Meglio la bolina o la poppa?

Bolina, perché come timoniere è quella che ti dà più adrenalina: E’ in bolina ho avuto più recuperi (e sconfitte per gli scarsi che non ho visto), in bolina ci sono le maggiori emozioni, gli spruzzi, il vento e chi può ne ha più ne metta...

 

Adrenalina come a Carnac?

Si, anche se mi sono trovato a mia agio anche con poca aria.

 

Tra cinque anni dove sei?

Ora come ora mi vedo come adesso, sempre ad allenare i bimbi e in qualche regata in Fireball.

 

Un consiglio al Presidente/segretario della classe/dirigenti per il bene del Fireball?

La classe mi ha fatto una buona impressione sin dall’inizio, rispetto ad altre classi l’ambiente è bello, è una gran cosa. Vorrei si organizzassero regate anche in inverno, dove ci sono condizioni difficili ma più divertenti. Non dico regatare a Gennaio ma a fine Ottobre o Febbraio in zone non freddissime verrebbero fuori delle cose divertenti.

 

Qualcosa che vuoi dire di te?

Bella domanda, all’apparenza sembro timido ma mi dovete solo dare il tempo di prendere confidenza. E sono uno sempre disposto a dare la mano a tutti.

 

(*) I Fireball Classic sono barche, di solito in legno e costruite fino agli anni 80', che hanno le linee d'acqua più strette nella parte prodiera che nelle regate nazionali e internazionali partecipano ad una classifica ad hoc. Qui 2 articoli (italiano e inglese) per una approfondimento.

(**) quando al Raid de Corsaire ho importunato Mitch Boot (10 volte campione del mondo tra Classe A, Tornado e Formula 18, due volte medaglia olimpica) non sapevo chi fosse. So solo che ho cantato in francese meglio di lui e l’ho obbligato a firmarmi il poster della regata con un eloquente “I song with Lorenzo at Saint Malo raid”.

Quando ho insegnato qualcosa a Gianluigi e Maria non sapevo che dieci anni dopo sarebbero diventati campioni del mondo juniores Nacra 17 (il catamarano olimpico).

(***) chi ha letto l’intervista con Beatrice sa di cosa sto parlando, chi non l’ha letta smetta immediatamente di leggere quella con Matteo e vada a quella con Beatrice

La ranking nazionale Fireball inizia a Chiavari

CHIAVARI - il 13 e 14 Aprile, come di consueto oramai da molti anni, la stagione Nazionale Fireball inizia con una Regata Classicissima: la 50 Anni di Derive (ex Caravella d'argento) organizzata dal prestigioso Yacht Club Chiavari.

Quest'anno l'appuntamento costituisce anche il primo appuntamento nazionale per la Classe Contender e come regata regionale per la Classe Laser.

L'occasione, per la Classe Fireball, consentirà di premiare la Ranking Timonieri e Prodieri 2018, e assegnare il premio Rising Fireball 2017-2018, nonché la Basola 2018.

Gli equipaggi Fireball parteciperanno anche alla cena organizzata nel ristorante del Club dove per 18euro potranno gustare un ricco menù a base di pesce appositamente scelto dal Campione Italiano in carica Steven Borzani.

Qui di seguito il Bando di Regata.

Download
BANDO Regata 50 Anni di Derive 2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 503.6 KB

Petizione alla FIV per Over 60

TORINO - Ecco il testo della petizione inviata dalla Classe Fireball, insieme ad altre Classi non Olimpiche, per consentire la partecipazione dei velisti Over 60 alle regate internazionali.

Il Presidente

Umberto Cocuzza

 

ROMA 18/02/2019
Cortese attenzione del 
Presidente FIV, Dr. Francesco Ettorre e del Segretario Generale FIV, Dr. Gianni Storti

Con la presente siamo ad esprimere il nostro forte disagio per le implicazioni dell'attuale normativa sui limiti di età per l'attività agonistica degli atleti italiani.

Le classi non olimpiche hanno l’obbligo della visita di tipo B ("agonistico") per poter partecipare alCampionato del Mondo, ma non per poter partecipare alle regate Nazionali (dove basta il tipo A, "non agonistico").

L'emissione di questo tipo di certificate medico per l'attività velica su deriva (diverso è per l'altura) è attualmente possibile solo fino al limite di età a 60 anni, a causa di una circolare del CONI. Questo porta a diverse contraddizioni:

1) l'impossibilità per gli ultrasessantenni tesserati FIV di partecipare a Campionati del Mondo che si disputino in Italia, quando gli ultrasessantenni tesserati con federazioni estere possono partecipare. A titolo di esempio al mondiale 2019 della classe Vaurien che si disputerà in Italia (Colico) non potrebbero partecipare il pluricampione del mondo Vaurien Marco FACCENDA (titolare del cantiere omonimo) e il Presidente della classe internazionale Vaurien, Maurizio RAFFAELLI. O ancora il mondiale 2021 della classe Sunfish perderebbe numerosi atleti nelle categorie Gran Master e Grand Gran Master

2) la possibilità per gli ultrasessantenni tesserati FIV di partecipare a Campionati del Mondo che si disputino fuori Italia, stante l'assenza di controlli all'estero sul tipo di visita medica (A o B) riportata sulla tessera FIV, quando gli sarebbe negata la partecipazione se lo stesso Campionato si disputasse in Italia.

3) la possibilità per gli ultrasessantenni in classi non olimpiche di qualificarsi al Campionato del Mondo tramite le regate nazionali (per le quali basta il tipo A), per poi vedersi negata la partecipazione al Campionato nel caso lo stesso si disputi in Italia. A seconda dei regolamenti adottati dalle classi, questo potrebbe escludere altri equipaggi dalla selezione per il mondiale quando poi, per lo scarto degli ultrasessantenni dei posti potrebbero risultare disponibili.

Chiediamo quindi insieme a tutte le classi firmatarie, di permettere agli ultrasessantenni che abbiano le condizioni fisiche necessarie (sempre di più oggigiorno) di partecipare a tali eventi di livello internazionale, come avviene per i loro coetanei stranieri. Si richiede inoltre un chiarimento federale in merito alle manifestazioni internazionali che si svolgeranno in Italia riguardanti le categorie Master delle classi olimpiche (Finn,470,Laser etc).

 

Roberto Franchini (Classe Vaurien – Presidente) - Vincenzo Losito (Classe 470 - Presidente) - Luca Landò (Classe Contender – Presidente) - Luigi De Luca (Classe Sunfish – Italy Region Representative) - Umberto Cocuzza (Classe Fireball – Presidente) - Santi Marino (Classe Flying Junior – Segretario) - Luigi Macci (Classe Flying Dutchman – Segretario)  - Daniela Semec (Classe Snipe – Segretario) - Gianluca Bracci (Classe Tridente – Presidente)

Calendario Fireball 2019

ROMA - Il Calendario della Classe Fireball è giunto alla 10° edizione!

Come di consueto, va da Marzo 2019 a Febbraio 2020 e racchiude 38 dei migliori scatti che il fotografo svizzero Urs Haerdi ci ha regalato per ricordare i momenti più belli e importanti della stagione 2018 e immortalare gli equipaggi che hanno animato le regate in Italia e all'estero.

Naturalmente, sono indicate tutte le regate zonali, nazionali e internazionali in programma per il 2019.

Novità di quest'anno, 12 notizie storiche collegate a ciascun mese e selezionate con accuratezza da Lorenzo Rondelli.

Il calendario è riservato ai Soci che possono averlo contattando la Classe o il proprio Delegato.

Buon vento!

Mondiale Fireball in Canada: trasporto gratis!

A great opportunity for attending the worlds in Canada (nearly) for free!

Spliethoff Shipping Company have agreed to cover the total cost of ocean 

transport from Antwerp to Valleyfield and then back to Antwerp at the 

end of the Fireball Worlds event.

Costs not included:

- Customs clearance (import and export)

- Marine transportation insurance

(Spliethoff will require a letter absolving them of any and all 

responsibility or potential claims for transporting these sail boats.)

- Trucking charges between the Port of Valleyfield and Pointe Claire (to 

and from) remains a question at this time.

John Sveistrup of Spliethoff Canada outlines his commitment and 

conditions to help us with the ocean transport of boats for the Worlds 

2019. In addition, he has several questions that need answers from us as 

soon as possible, in particular the need for a second container.

Conditions:

- expect loading date @ Spliethoff terminal Antwerp: July 10th to 20th

(at latest 5 days before vessel departure)

- expected vessel sailing from Antwerp July 15-25th

- travel time 12-15 + 3 days from Port Valleyfield to Yacht Club

- containers will stay on the ground @ club for storage purposes

- Once the containers are made ready for the return voyage we can have 

the trucker pick up the units in Pointe Claire for drop off at the Port 

of Valleyfield. The Valleyfield terminal operator is very accommodating 

and will work with our schedule to ensure the units are loaded on the 

EARLIEST Spliethoff vessel possible for return to Antwerp.

- travel time to Antwerp 12-15 days

- @ best effort container will be back in Antwerp by mid-September

To answer the question about the number of containers needed it is 

urgent to know WHO exactly asks for a space in the container.

What to do immediately (Feb 28th at the latest!!):

Please mail your request for space to FI Commodore Christina Haerdi 

(christina-haerdi@bluewin.ch) with your contact details.

For confirmation you will then be asked to pay a deposit of 450EUR. 

Instructions will follow.

Contacts:

Space allocation and finances:

Christina Haerdi SUI 14859 christina-haerdi@bluewin.ch

Contact logistics Europe:

Ruedi Moser SUI14799 rumo@gmx.ch  

Take the chance to get an over-seas experience! I promise, it will be an unforgettable adventure for all of us!! 

I'm waiting for your mail!

Kind regards

Christina Haerdi

Letizia Monosilio è il nuovo delegato Fireball del Lazio

In IV zona cambia il delegato Fireball.

Letizia Monosilio sostituisce Giorgio Leone e diviene il rifermento per la Classe Fireball nel Lazio. Dopo la Delegata della I zona (Enrica Bertini) ecco un'altra carica al femminile nella Classe Fireball.

 Di seguito un flash della lunghissima carriera di Letizia al timone dei Fireball.

"Mi sono affacciata al mondo del Fireball all’inizio degli anni Ottanta.

Galeotto fu il Campionato Europeo organizzato dal Circolo Velico Acquarella, sul Lago di Bracciano. All’epoca mio padre era già socio del circolo, mentre io mi affacciavo solo saltuariamente per qualche giretto sul suo FJ. L’incontro con il Fireball, in occasione dell’Europeo, fu per lui un vero e proprio colpo di fulmine

Ricordo poi l’incontro con Giorgio Rigazio ‘il lungo’ Torinese dall’entusiasmo contagioso e Commodoro dell’epoca che con me fece proselitismo; ho ben in mente le sue parole: “Smetti di andare a cavallo, è pericoloso, vieni a regatare con noi!”

 

Così mio padre mi regalò il primo Fireball. Era bellissimo. In legno, con la coperta scura e lo scafo giallo. I-10378. “Virgola due”. Perché quella era un’epoca vivace, in cui i Fireball avevano fascino e personalità, in cui non ci si poneva il problema di poter essere individuati in una falsa partenza a causa del colore dello scafo: giallo, rosso, verde, blu, bianco, arancio erano colori all’ordine del giorno.

 

Io non avevo esperienza al timone. Se a questo aggiungiamo che gli esperti non furono proprio prodighi di consigli … è facile dedurre che l’attività principe all’inizio fu: scuffiare, scuffiare, scuffiare …

Poi quando cominciai a capire che non si stramba con il vang tutto cazzato e quando la barca rallenta, che in bolina con vento forte non è peccato mortale lascare un po’ di randa e fiocco e che quando si fanno poco più di 100 kg in due non si può avere un albero dritto come un palo… ho cominciato ad andare…"

 

Qui i contatti della Delegata

Prima i Fireball italiani: il discorso del Presidente 2019

Copertura assicurativa: novità dalla FIV

Dal 1 gennaio con il tesseramento alla FIV, i velisti avranno una polizza infortuni, obbligatoria per legge, con migliori coperture ed la possibilità di usufruire di una nuova tessera FIV PLUS comprensiva anche della copertura RCT richiesta per partecipare alle regate, non legata all'imbarcazione ma al tesserato e valida su qualsiasi deriva. Sono queste le novità introdotte in occasione dell'ultimo Consiglio Federale del 14 dicembre che ha ratificato l'esito della gara europea per l'assegnazione dei servizi assicurativi definita dal broker AON SpA che ha scelto il progetto proposto da Unipol Sai.

LE COPERTURE SANITARIE DELLA TESSERA FIV 

La nuova polizza di prevenzione infortuni legata a qualsiasi tipologia di tesseramento FIV prevede la copertura di spese sanitarie fino a 2.000 euro (migliorata del 100% rispetto alla precedente) e con riduzione della franchigia da 150,00 a 125,00 euro. Prevista inoltre una diaria di 35,00 euro per spese da ricovero senza franchigia e per un massimo di 30 giorni. Tale copertura è valida per qualsiasi tessera FIV (VelaScuola, Scuola Vela, Diporto, Promo FIV, Ordinaria, Plus).  Da un'analisi, questa copertura risulta una delle migliori oggi proposte nel settore sportivo dilettantistico, con condizioni migliori rispetto ai minimi definiti dal Decreto Legge 30 novembre 2010. 

LE COPERTURE RC DELLA TESSERA FIV PLUS 

Al momento del rinnovo del tesseramento FIV, con un costo aggiuntivo di soli 20,00 euro sarà possibile sottoscrivere la nuova Tessera FIV PLUS che, oltre alle coperture per prevenzione infortuni descritte sopra, offre anche una copertura di Responsabilità Civile verso Terzi (RCT), obbligatoria per chi partecipa a regate veliche. In particolare, la nuova polizza RC legata alla tessera FIV, che fino allo scorso anno era prevista per le sole Tavole a Vela e i kitesurf, dal 2019 viene proposta per la copertura su qualsiasi deriva (comprese Tavole a vela e Kitesurf), sarà non più associata all'imbarcazione bensì al tesserato, attraverso il suo Codice Fiscale. Pertanto, un tesserato in possesso di tessera FIV PLUS avrà automaticamente la copertura RCT per partecipare alle regate con qualsiasi deriva, risultando così particolarmente utile per chi vorrà cambiare classe nel corso dell'anno. Rispetto alla precedente copertura RCT, la nuova polizza offre ulteriori vantaggi: il massimale viene innalzato da 1.500.000,00 euro (minimo previsto dalla normativa) a2.500.000,00 euro. Inoltre viene ridotta la franchigia per danni a cose da 250,00 euro a 25,00 euro. La polizza sarà valida in qualsiasi parte del mondo durante le attività federali o attività strutturate (allenamenti, regate, ecc). Il tesserato in possesso di Tessera FIV PLUS sarà poi agevolato nella fase di iscrizione alle regate in quanto presentando la nuova tessera non dovrà mostrare nessun altra documentazione attestante il possesso di una copertura RCT.

La Ski-voille di Antibes: un appuntamento imperdibile!

ANTIBES - A gennaio 2019, da 17 al 20, torna il magico appuntamento della classicissima regata francese: la combinata ski-voille!

A questo link tutto le info...

Anche Recco è di Zorzi!

RECCO - 17_18 novembre 2018. Si è svolto il recupero del Trofeo Salvi rimandato dalla data di marzo per avverse condizioni meteo e valido per il Campionato Interzonale Fireball del nord. L'attesa ha ripagato i partecipanti con due giorni di regate davvero emozionanti. 

Organizzato dal Club Amici Vela e Motore in collaborazione con il Club Vela Sori e con il patrocinio del Comune di Recco è stato caratterizzato da un vento teso e rafficato di tramontana, che, durante le cinque prove svolte, ha messo alla prova i dieci equipaggi in un campo di regata estremamente tecnico e imprevedibile. Nove gli italiani provenienti da Liguria e Piemonte ed uno arrivato, per l’occasione, dalla Francia.

La giornata di sabato si è conclusa con una cena per equipaggi e accompagnatori presso la sede del CAVM Recco mentre la premiazione si è svolta la domenica al termine delle regate.

Primo classificato e vincitore del Trofeo Maurizio Salvi si riconferma Carlo Zorzi (C.N. Torino) insieme a Marco Ascoli (LNI S. Margherita Ligure), seguiti da Massimo Dinale (C.N. Bogliasco) con Elisa Ascoli (LNI S. Margherita Ligure) e da Matteo Pizzorno (Varazze C.N.) e Alessio Chiaramonte (CAVM Recco), primi classificati Under 25.

Nelle cinque prove disputate come da bando, Carlo Zorzi in coppia con Marco Ascoli hanno dominato tutte le prove della seconda edizione del Trofeo dedicato al compianto presidente Maurizio Salvi, mentre una bella lotta per il secondo e terzo posto ha reso avvincenti tutte le regate..

Una bella due giorni di vela che dopo i recenti Trofeo Città di Recco per la classe dinghy e del Trofeo Calandrone per la classe Optmist conclude alla grande questo 2018 che vedeva il club festeggiare il 110° anno dalla fondazione. Grazie alla famiglia Salvi, a tutti i soci che hanno collaborato allo svolgimento della manifestazione e ovviamente a tutti i regatanti che hanno partecipato  a questo Trofeo!


Rapallo è di Zorzi-Maero

Carlo Zorzi e Marco Maero su ITA14382 Lupo Alberto - Circolo Nautico Torino
Carlo Zorzi e Marco Maero su ITA14382 Lupo Alberto - Circolo Nautico Torino

RAPALLO - Ancora sole e caldo per l’International Winter Criterium di Rapallo, appuntamento ormai di rito del fine stagione nel nord italia.

Solo 7 equipaggi iscritti a causa di alcune defezioni dell’ultimo secondo.

Il sabato è iniziato con una termichella che ha iniziato ad entrare giusto quando le barche cominciavano ad entrare in acqua, e che si è poi stabilizzata intorno ai 7-8 nodi con vento abbastanza stabile che ha permesso lo svolgimento di due prove.

A dominare la giornata sono stati Carlo Zorzi-Marco Maero che hanno piazzato due primi posti. A seguire, Paolo Brescia-Ariberto Strobino, con un terzo e un secondo, a pari merito con Sara Puma-Mattia Bordon, autori di un fantastico secondo posto nella prima regata con la vecchia ITA13118.

Domenica il vento si è presentato di minore intensità e molto più rafficato e ballerino, causando continui rimescolamenti nella classifica durante le regate. Di nuovo due prove svolte con ancora Zorzi-M.Maero e Brescia-Strobino a combattere per la vittoria. Alla fine, a spuntarla con un altro primo posto nella prima regata e un secondo (scartato) nell’ultima sono Zorzi-M.Maero. Sul secondo gradino del podio si piazzano Brescia-Strobino con un secondo e un primo posto di giornata. Al terzo posto Dinale-Ascoli sopravanzano ITA13118 di M.Bordon costretti ad un cambio di equipaggio al timone (Quaregna al posto di Sara Puma).

Come sempre l’organizzazione della regata è stata impeccabile, con assistenza fantastica nonostante le oltre 50 barche in acqua (considerando anche le classi laser e dinghy).

Appuntamento ora a Recco il 17-18 Novembre, regata conclusiva del campionato interzonale nord italia.